Informazione/Territorio

Questo ponte s’ha da fare ……

Così pensa di ordinare il segretario del Nuovo Centro Detenuti, nonchè ministro dell’interno dimostratosi fino ad ora non all’altezza di ricoprire un ruolo che mal gli si addice.

Questo ponte s'ha da fare - 02

Prevedendo la fine del suo partito e di se stesso, tra indagati, condannati, espatriati in altri partiti resta ben poco della costola di Silvio (tutto sommato un politicante di ben altro spessore rispetto ad angelino) dato che alle prossime elezioni sparirebbe definitivamente, e questa è una certezza!

Spara a zero e si appropria di quelli che lui pensa essere meriti per farsi bello davanti ai cittadini, ma ………… attenzione, il diavolo fa le pentole i coperchi li metterà il popolo se si decide ad andare a votare per cacciare a calci dove si meritano gli incompetenti dalla politica e da qualsiasi cosa abbia a che fare con la “Res Publica”.

Questo ponte s'ha da fare - 07Dopo aver buttato a mare quasi un miliardo di euro adesso alfano (quello che va in sicilia in tutti i w.e. con un volo di stato adducendo presunti impegni politici) reinventa il ponte sullo stretto, e già, stanno chiudendo il CARA di Mineo, da qualche parte dovranno pure arraffare i soldi, non bastano certo i contributi pubblici ai partiti (che dovevano essere stati eliminati da un bel pezzo) per saziare le gole profonde della nostra politica, a loro non bastano mai.

Il Mose, la Orte-Mestre, la TAV nelle varie versioni, compresa quella in Toscana, le autostrade, le superstrade a pagamento, gli inceneritori, le trivelle nell’adriatico ed i pozzi a terra approvati da poco, gli F35 comprensivi delle spese secretate in nome della trasparenza e l’eterna salerno – reggio calabria tutte mangiatoie in cui la politica affonda le mani per ritirale colme dei nostri soldi …… decine e decine di miliardi buttati al vento per le mille e una italiche incompiute nella vana illusione che creino posti di lavoro e aumentino il PIL.

Pia illusione la loro, ma reale fonte di utili per i soliti im..prenditori e mazzette per loro, tutti sanno che basterebbe investire molto meno per ottenere risultati ben più reali, veri e con cadute dirette sui cittadini, ma non ci sarebbero mazzetta da intascare e grossi utili da spartire.
Iniziamo dalle bonifiche, promesse da vari governi e mai iniziate, lavoro per almeno cinque anni e indiscutibili benefici alle piccole e medie imprese presenti sul territorio e la relativa popolazione.Questo ponte s'ha da fare - 06

Sostituzione delle tubature per l’acqua potabile in AMIANTO, proibito da decenni, ma che è ancora presente in moltissime realtà.

Adeguamento delle scuole ai requisiti minimi di sicurezza ed eliminazione dell’amianto presente in moltissimi istituti, promesso anche questo, ma mai neanche iniziato.

E ci sarebbero mille altri interventi necessari distribuiti sul territorio come i lavori per prevenire ulteriori inondazioni, ma a loro cosa importa, le case e le fabbriche che vanno sott’acque non sono le loro, anzi meglio, poi si dichiara l’emergenza e si apre un altro buffet da cui attingere.

Invece di iniziare l’ennesima incompiuta, mangiatori di voi politici, finite i lavori all’Aquila, tanto per fare un esempio!

E giusto per vs. conoscenza, la Sicilia si sposta rispetto al “Continente” di qualche millimetro ogni anno il ponte lo farete elastico? Ma no, voi il ponte non lo farete, l’importante è iniziare i lavori e stanziare i miliardi poi via con la pappatoia!

Questo ponte s'ha da fare - 03

Da il Fatto Quotidiano – Governo Renzi, Alfano: “Articolo 18? Merito nostro. Ora il Ponte sullo Stretto”

Per leggere l’articolo sul sito de Il Fatto Quotidiano Cliccare qui

 Il leader di Ncd e ministro dell’Interno rilancia l’azione del suo partito: “Non vedo perché l’Alta velocità arrivi a Reggio Calabria (in realtà si ferma a Salerno, ndr) e poi ci si debba tuffare in mare”. Ai suoi intima: “Chi vuole andarsene vada pure, io faccio le riforme con Renzi”

Da Il Fatto Quotidiano – Ponte sullo Stretto, Lupi lo rimpiange ma l’opera ci sta costando già 1 miliardo.

Per leggere l’articolo sul sito de Il Fatto Quotidiano Cliccare qui

La società dell’Anas che avrebbe dovuto realizzare l’opera non può chiudere la liquidazione per i contenziosi aperti. Udienza il 26 maggio e il conto da pagare potrebbe salire ancora

E se ne parla anche su Cassola info nell’articolo: Alfano l’Uomo del Ponte

Questo ponte s'ha da fare - 04

Per leggere l’articolo su Cassola.info Cliccare qui

L’Italia non smette mai di stupire, e spesso la politica disegna corsi e ricorsi storici. Non più tardi di qualche anno fa era arrivata la decisione di non costruire il Ponte sullo Stretto per ovvie ragioni economiche e di reale rischio di appalti truccati con neanche tanto velati inserimenti da parte della Mafia e delle varie cosche nel business.

Questo ponte s'ha da fare - 05

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...