Politichese e dintorni

Gli Stipendi e le pensioni d’oro dei dipendenti di Montecitorio

Ammonta a circa 181.000,00 euro all’anno la media di uno stipendio di questa categoria di privilegiati. Altro che privilegi dei parlamentari, sono i trattamenti dei dipendenti (1.281) la prima voce di spesa di Montecitorio che assorbono quasi mezzo miliardo di euro ogni anno per ricchi stipendi e superbe pensioni, in pratica Montecitorio è solo un’altra prolifica fabbrica di maxistipendi e pensionati d’oro.

Pensioni d'oro - 02

Da Giornalettismo

Giornalettismo

Le pensioni d’oro dei dipendenti di Montecitorio

Per leggere tutto l’articolo su Giornalettismo Cliccare qui

Le pensioni d’oro dei dipendenti di Montecitorio sono la prima delle voci di spesa della Camera dei Deputati: lo certifica il bilancio del Parlamento che vede una riduzione delle spese sul lato dei privilegi dei parlamentari ma che, al contempo, mostra come siano invariate – o addirittura in crescita – le spese, appunto, per i trattamenti previdenziali dei dipendenti e dei dirigenti di Montecitorio; che sono sì, qualificati e in possesso di grande esperienza, ma al contempo, comunque, strapagati rispetto anche a loro omologhi europei.

Non è dal lato dei parlamentari, dicevamo, che si trova il maggior flusso in uscita dalla Camera dei Deputati.

Il primo posto del podio della spesa più consistente della Camera va infatti ai dipendenti che quest’anno assorbiranno la bellezza di 488,7 milioni sotto forma di ricchi stipendi e soprattutto di superbe pensioni. In altre parole i 1.281 dipendenti della Camera (al 15 luglio 2015) e soprattutto coloro che li hanno preceduti assorbono praticamente la metà dell’intero bilancio della Camera, facendo assomigliare questo ganglio vitale della vita pubblica italiana ad una sorta di maxi-stipendificio e ad una ancora più prolifica fabbrica di pensionati d’oro.

Le pensioni dei dipendenti, continua il Messaggero, assorbono oltre 256 milioni di euro all’anno; sommate a quelle dei parlamentari, arriviamo al 40% del bilancio di Montecitorio

Rispetto al 2014 la spesa previdenziale dei dipendenti della Camera è salita del 10% (contro il +0,6 di quella dell’Inps). La causa? Chi ha potuto si è dileguato portando con sè il privilegio di una pensione legata a stipendi particolarmente elevati

Nel 2015 i dipendenti della Camera pagheranno in totale una cinquantina di milioni di contributi pensionistici (36,8 dei quali a carico dell’amministrazione) ma le pensioni dei loro colleghi a riposo ammonteranno a 256 milioni. Il rapporto contributi/prestazioni è di uno a cinque.

Al mondo non c’è un altra categoria che versa 1 euro per le proprie pensioni e contemporaneamente ne prende 5 (cinque).

Pensioni d'oro - 03

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...