Politichese e dintorni

La nuova trattativa …… R&B

Renzi da i numeri …. anzi non ha i numeri

La trattativa - 02

Infatti la sua pessima riforma del Senato (Senatori non eletti scelti tra la classe politica che vanta più inquisiti, corrotti e condannati d’Italia) rischia di non passare neanche con la fiducia che abitualmente usa per far approvare le sue scalcinate, sconclusionate e probabilmente anche anticostituzionali leggi.

E il “Toscano” (oltre a essere LUI è la nuova lingua ufficiale dei nuovi residenti nelle poltrone arricchenti) si dichiara pronto, anzi prontissimo a sottoscrivere un “Nazareno 2” in versione “baby” (anche se ufficialmente cerca di smentire la notizia) solo che stavolta berlusconi, già scottato in precedenza detta le condizioni, o almeno così crede di fare.

Cosa propone berlusconi a renzi per prestargli i voti necessari a far passare la riforme del senato?

La trattativa - 03Innanzi tutto una bella modifica all’Italicum per inserire un “Simpatico Bonus” (come quello concesso magnanimamente ai pensionati) alla coalizione, due, forse anche tre piccioni con una fava per il toscano che non deve chiedere mai.

Si leva di torno la possibilità di andare al ballottaggio contro il M5S o con Salvini, cosa che potrebbe essere devastante per questo PD renziano, accontenta Berlusconi anche se salva il Nuovo Centro Detenuti dalla definitiva scomparsa dalle scene politiche.

Roberto d’Alimonte, il giurista che ha scritto, materialmente, l’Italicum, parla apertamente di una “riedizione” del Nazareno in salsa baby, la paura fa 90 in casa renziana e si alleerebbero anche con Satana in persona pur di non perdere ancora voti, faccia ma soprattutto quelle comode, avvolgenti, calde e soprattutto remunerative poltrone a cui si sono subito adattati i toscani di renzi.La trattativa - 04

Renzi ovviamente smentisce e Berlusconi dichiara che non si fida, ma gli intenti di entrambi sono lampanti solo che Berlusconi non si accontenta solamente del premio alla coalizione, stavolta chiede di più, molto di più, ovviamente per il bene del paese e naturalmente per il bene degli Italiani unica cosa a cui tiene veramente è questo infatti l’unico motivo per cui i due contraenti scendono a patti, lo ha dimostrato in maniera evidente il condannato di Arcore e lo sta dimostrando il toscano che non deve chiedere mai.

Ma vediamo cosa vuole Berlusconi oltre al premio di coalizione in cambio dei suoi voti.

Non il Senato elettivo o semi-elettivo, non gli interventi sull’ Italicum e nemmeno una collaborazione sul taglio delle tasse. Nulla di tutto questo. Per sedersi al tavolo con Matteo Renzi, e «in un contesto che non potrà mai essere simile alle cose che abbiamo dovuto ingoiare col patto del Nazareno», Silvio Berlusconi vuole una cosa sola.

La giustizia. O, per essere più precisi, che il governo imbastisca insieme ai forzisti un «tavolo» sulla riforma della giustizia.

Fedele Confalonieri al telefono con Renzi si combina per l’ elezione di Monica Maggioni ai vertici della Rai. Berlusconi, che per la trattativa sui vertici di Viale Mazzini ha lasciato campo libero ai suoi ambasciatori si dichiara soddisfatto e prepara il rilancio. «Fate sapere a Renzi che sono pronto a discutere con lui e ad aiutarlo sulle riforme.

Ma prima lui deve “aprire” a un dialogo con noi sulla giustizia» Condizione imprescindibile.

La trattativa - 05O la giustizia o niente. Prendere o lasciare e sul tavolo di Berlusconi si materializza una serie di vecchie proposte di Forza Italia in materia di giustizia. I faldoni si assottigliano fino a diventare una specie di programma in quattro punti.

Primo, una stretta sulle intercettazioni telefoniche, sugli ambiti del loro utilizzo nelle indagini e sulla possibilità che vengano pubblicate.

Secondo, una revisione del ricorso alla carcerazione preventiva, che secondo i desiderata berlusconiani dovrebbe essere limitata a una serie di reati particolarmente gravi.

Terzo, la separazione delle carriere dei magistrati, altro antico cavallo di battaglia dell’ ex premier, con l’ istituzione di due diversi Consigli superiori della magistratura (uno per chi indaga, l’ altro per chi giudica).

Quarto, un cambio radicale sui meccanismi di formazione dei collegi giudicanti.La trattativa - 06

La base di dialogo sulla giustizia viene inviata a un ristrettissimo gruppo di persone e viene indicato un mediatore, è Paolo Romani, capogruppo in Senato, i cui modi (e anche toni) sono da sempre apprezzati anche dal fronte pd e tutto sommato, visto la moria di esponenti del PD inquisiti, indagati o condannati forse queste condizioni non gli fanno troppo schifo.

Ma “La trattativa” sulla giustizia è davvero possibile? Ci sono gli irriducibili che si oppongono a qualsiasi dialogo da Giovanni Toti a Daniela Santanché, passando per Debora Bergamini, ma se qualcosa succede, mormorano tra i berlusconiani, «succederà ad agosto»

Di una cosa però sono sicuri gli attori di questa ennesima farsa sono convinti che renzi senza il soccorso di berlusconi non arriverà al 2018. Per questo ha messo in gioco una posta alta. Molto alta.

Dago Spia

Per leggere tutto l’articolo su Dago Spia Cliccare qui

Nella trattativa con renzi sulle riforma Berlusconi vorrebbe inserire anche la giustizia: Stretta sulle intercettazioni, stretta sulla carcerazione preventiva, separazione delle carriere e revisione dei meccanismi per la formazione dei collegi giudicanti.
La base di dialogo sulla giustizia, preparata da Forza Italia, viene inviata a un ristrettissimo gruppo di persone. E, tra gli azzurri, viene anche indicato un mediatore. È Paolo Romani, capogruppo in Senato, i cui modi (e anche toni) sono da sempre apprezzati anche dal fronte pd…

Giornalettismo

Per leggere tutto l’articolo su Giornalettismo Cliccare qui

Italicum, Matteo Renzi pronto alla mossa: “Ok al premio di coalizione”
Pur di far passare la riforma del Senato, il presidente del Consiglio è pronto a tornare alla versione originale dell’Italicum e allo scambio con Forza Italia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...