Progetti di Finanza e Grandi Opere/Strade e Ferrovie/Territorio

Orte-Mestre, Confindustria: «Si potenzi la Romea»

Ma non sistemando e se necessario ampliando (anche se con l’endemico calo del traffico abbiamo dei dubbi) l’esistente, vorrebbero salvare il tratto della “Nuova Romea (la Venezia Ravenna) secondo il progetto della “NewCo Nuova Romea” di Brentan/CMC + Baita / Mantovani poiché, dicono, sia una priorità ….. Non è finita, anzi è appena cominciato il gran ballo dei potenti di turno attorno alle poltrone del potere per far passare almeno una parte del progetto ……. e intanto il governo si limita a “non votare”

02 Potenziare la Romea

Un po’ come la Gasparona, non si sistema, non la si amplia, semplicemente si butta via per far posto ad una nuova superstrada a pagamento, va bene che la moderna società dei consumi vorrebbe che cambiassimo la macchina ogni tre anni, e gli elettrodomestici ogni due, ma non sembra anche a voi che buttare via decine di chilometri di viabilità, pur se da sistemare, per sostituirla con una altra identica sia solamente uno spreco del denaro pubblico?

Ma forse in effetti serve, e come se serve, per dare il via al prossimo capitolo del connubio Mafia – Politica e Corruzione nel Veneto. Un poema al quale purtroppo ci stiamo quasi abituando, un poema nelle cui pagine si legge di altre mazzette, di altre tangenti, di consulenze fittizie e appalti pilotati ma ancor di più della speculazione che verrà successivamente. Quello che è ancor più grave è che questa classe politica con la complicità e la partecipazione attiva dei colletti bianchi stanno facendo di tutto per farla passare quasi come fosse una cosa normale.

Si difendono i colpevoli, non si autorizzano le intercettazioni, anzi si vorrebbe (e prima o poi Alfano ci riuscirà) eliminarle quasi del tutto, si permette la candidatura di persone “Condannate” si approva una legge “Anticorruzione” che al contrario continua a garantire l’immunità per le caste, abbiamo un parlamento impestato da indagati, e “Lorsignori” non sono mai responsabili di niente, si cerca di colpevolizzare i magistrati quando non possono far altro che applicare le leggi che “Lorsignori” approvano e gli “Avvocati” interpretano.

Lo abbiamo già detto e scritto, le leggi non devono lasciare spazio alle interpretazioni, o si  può o non si può, punto, non devono esistere i distinguo, i forse, i ma e i se …. norme chiare per una giustizia rapida ed efficiente.

Alfano parla di sicurezza, ma nel contempo taglia i fondi e nella Roma capitale d’Italia circolano in un giorno solo 50 volanti con la benzina misurata mentre contemporaneamente circolano 400 auto per le scorte ai politici, ma dove vogliamo andare con questa gente al governo, con questa pletora di burocrati disseminati su tutto il territorio nazionale intenti ai loro affari, e questa nuova razza di im-PRENDITORI. 

Dice bene Crozza, “Abbiamo venduto la Fiat agli Americani facendo credere che acquistavamo la Chrysler …. e gli Italiani abboccano, così come hanno abboccato ai 40,00 Euro  e le altre infinite promesse dell’annunciatore di turno.

Divisore 002

Da Veneto Vox

Cattura

Orte-Mestre, Confindustria: «Si potenzi la Romea»

Per leggere l’articolo su Veneto Vox – Cliccare qui

Si riaccende il dibattito sulla Orte-Mestre in Veneto. Alla notizia dello stralcio del project financing dal Def Infrastrutture, Confindustria Veneto ha chiesto che dei 396 chilometri complessivamente progettati vengano salvati almeno quelli della cosiddetta Nuova Romea (il tratto fra Venezia e Ravenna).

«Il potenziamento dell’asse viario tra Venezia e Ravenna, osserva sul Corriere del Veneto Franco Miller, responsabile Infrastrutture dell’associazione di categoria, è da tempo una delle priorità del sistema infrastrutturale veneto, considerato l’intenso traffico di persone e di merci esistente tra le due regioni e quale tassello del corridoio europeo Adriatico-Baltico.

Così l’opera è stata inserita nella programmazione regionale e recepita tra le opere prioritarie con l’ampio sostegno delle forze politiche, economiche e sociali».

Ma mentre il Governo, tramite le parole del neo ministro delle infrastrutture Graziano Delrio, si dimostra ricettivo (« il tratto Venezia-Ravenna (la cosiddetta nuova Romea) è e resta una priorità e la sua realizzazione non va assolutamente posticipata»), la “nuova autostrada del sole” diventa oggetto della campagna elettorale dei vari candidati alle regionali.

Se per Luca Zaia le ombre allungate sull’opera non devono paralizzare i lavori pubblici, più chiusa è la posizione di Alessandra Moretti secondo cui lo stop valutato dall’esecutivo per valutare le irregolarità è corretto.

Totalmente contrari al progetto invece, Altro Veneto e Movimento 5 Stelle.

03 Potenziare la Romea

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...