Politichese e dintorni

Vitalizi ai condannati, Pietro Grasso replica a Cesare Mirabelli: “Per abolire i vitalizi non serve una legge”

Finalmente, dopo quasi un anno in cui il Parlamento, a colpi di fiducia, viene defraudato da ogni diritto qualcuno che non siano i soliti M5S, qualcuno ha il coraggio di alzare la testa e dire pubblicamente la verità sbugiardando chi finora si appellava perfino a quella costituzione che si apprestano a distruggere per difendere i propri diritti acquisiti.

02 Vitalizi

E nel frattempo gli stessi personaggi stanno sistematicamente eliminando ogni diritto e non solo quelli acquisiti dei cittadini, che li mantengono con salatissimi stipendi, bonus e previlegi, e questa la chiamano “Crescita”.

Da L’Huffington Post di Claudia Fusani del 25 febbraio 2015

Cattura01

Vitalizi ai condannati, Pietro Grasso replica a Cesare Mirabelli: “Per abolire i vitalizi non serve una legge”

Per leggere tutto l’articolo su L’Huffington Post – Cliccare qui

Diciamo che a un certo punto, dopo mesi di attesa e giunti faticosamente oggi a quello che doveva essere il giorno della svolta, non ci ha visto più. Il Presidente del Senato Piero Grasso è persona che non perde la testa, riduce al minimo le occasioni per arrabbiarsi, al massimo sorride obliquo. Neppure oggi l’ha persa. E però ha fatto a modo suo. E ai questori del Senato – Malan e De Poli – che gli hanno messo sotto il naso l’ennesimo parere in base al quale non è possibile cancellare i vitalizi dei parlamentari condannati in via definitiva, il presidente Grasso ha risposto con un proprio parere. Ovviamente contrario. E che vale, parlando di Parlamento dove vige l’autodichia, certo più di quello dell’ex presidente emerito Mirabelli che per l’ennesima volta definiva impraticabile la via dello stop ai vitalizi dei condannati.

04 VitaliziE’ successo tutto oggi a palazzo Madama. Nella riunione che finalmente dopo mesi doveva sbrogliare una volta per tutte la matassa dei vitalizi, i senatori-questori si sono presentati a sorpresa con un parere scritto firmato dal giudice Mirabelli che sostiene giuridicamente perché sia impossibile, addirittura anticostituzionale, togliere la pensione ai parlamentari condannati in via definitiva. Stiamo parlando di Vittorio Sgarbi, Arnaldo Forlani, Renato Altissimo, Giancarlo Cito, Aldo Brancher e Massimo Abbatangelo. Ma anche Gianni De Michelis, Paolo Cirino Pomicino, Cesare Previti, Marcello Dell’Utri e Silvio Berlusconi. Tutti condannati. E tutti pensionati dal Parlamento per le loro imprese parlamentari e con soldi pubblici.

Grasso è rimasto un po’ perplesso davanti al documento di Mirabelli. Ha preso qualche ora e questa mattina ha risposto ai questori con il suo documento (vedi a fine articolo) con cui ha ribaltato il parere del professor e soprattutto dei questori-senatori che non facciamo immaginare essere condiviso anche dai deputati.

Il Presidente del Senato, come potete leggere, è perentorio: “Non sussiste un divieto di retroattività che varrebbe ove si trattasse di una sanzione penale accessoria. Quando una condizione di eleggibilità viene meno (che sia la moralità, collegata a una condanna, o la cittadinanza italiana), cade il presupposto sia per l’esercizio di una carica sia per la percezione di emolumenti che sono collegati ad una carica che non si può ricoprire. E questo deve riguardare anche vitalizi e pensioni”.

03 Vitalizi

Le pensioni dei parlamentari condannati non possono più essere erogate perché non ci sono più le condizioni di eleggibilità.

E un braccio di ferro. I Presidenti di Camera e Senato contro le rispettive assemblee. O parti delle stesse.

(Il Documento – Cliccare sulla immagini per ingrandirle)

Annunci

6 thoughts on “Vitalizi ai condannati, Pietro Grasso replica a Cesare Mirabelli: “Per abolire i vitalizi non serve una legge”

  1. kleopatra có cái lìn hoa ở mồm to lắm
    dạy nghệ thuật quyến rũ
    ước ao bố là pier casini
    viết thư khai bố là casini gửi nhiều cơ quan
    nên họ cứ quý và kính trọng
    biết bố là park
    mẹ là kennedy
    từng xâm lược việt nam
    có mà họ hắt cho bô cứt
    bao bà mẹ việt nam anh hùng
    bao lần tiễn con đi
    bao lần khóc thầm lặng lẽ
    các anh không về
    mình mẹ lặng im

  2. lạy ông ạ
    lạy bà ạ
    công nhân vân hà
    đang chữa lấy chồng
    2002 tiêm dịch bill gates để mặc suối chua tăng
    chờ cặp môi lồn
    uống tối olanzapine duy trì giấc ngủ đêm
    chờ vào lầu xanh làm chính nữ
    là con gái park chung hee
    và jacqueline kennedy
    kleopatra dạy vân hà khai man bố là pier casini
    để có đặc quyền đặc lợi
    muốn mua thuốc hỗn hợp thần kinh 1 lọ 8 ngàn
    làm từ hành kinh kleopatra
    vân hà học cách làm tình từ bé
    muốn thuê xe ôm phá trinh để thoát bệnh
    đi chơi rồi phải về nhà sớm
    cổng hở bỏ nhà ra đi
    tương lai sống ở lầu xanh nào đây
    trưởng nam nhà tudor văn thỏa và minh châu nhà caesar
    cần căn hộ chung cư để làm điều khuất tất

  3. i need a lot of sleeping pills
    by night
    i use internet
    i look at matteo renzi pm’s body to easily fall asleep
    i often go out and buy many dvd sets of sexy showers
    ‘je ne sais pas’ i always say it to strangers
    at vnu press , my daughter thu trang has made a lot of money
    from editing 3 yuan -books
    in the past
    vietnam is a slave of china
    i am very sad when i read the history of vietnam from some cheap books
    in national library of us’congress
    my daughter once or twice had dialogues via telephone with sir lorenzo angeloni
    think of you
    think of my situation

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...