Politichese e dintorni

C’erano una volta i “Comunisti”

Che si incazzavano con il Berlusconi quando ricorreva al voto di fiducia la definivano “una scelta irresponsabile” e qualcuno, riportano i giornali, si allargava un po’ con qualche colorito epiteto, ma in una cosa erano tutti d’accordo, era uno smacco per la “Democrazia”.

04 Fiducia

Ad oggi il 74,3% delle leggi dell’auto definitosi Rottamatore (mai eletto dal popolo) è passato solamente perché ha posto il voto di “FIDUCIA” non è che per caso l’unica cosa che stanno “Rottamando” sia la “Democrazia”?

In rete si trovano ancora decine di articoli con le esternazioni dei “Comunisti” contro l’imposizione della “Fiducia” da parte di Berlusconi, uno smacco per la democrazia, si ignora l’importanza del confronto, destra dittatoriale, mentre ora che sono “I Comunisti” a porre “La Fiducia” va tutto bene, è un passo in avanti per cambiare il nostro paese, per garantire la crescita, mentre a noi tutto ciò sembra sempre più assurdo.

Passa lo Sblocca Italia, e si tessono le lodi a chi finalmente pone la crescita nella giusta posizione, ma lo avete mai letto?

Stanno distruggendo quel poco di buono che restava in Italia, scandali e arresti quasi ogni giorno, MOSE ed EXPO in testa, grandi lavori che paghiamo mediamente il triplo di quanto costerebbero se fatti in altri paesi utilizzati per riempirsi impunemente le tasche, il territorio devastato da ferrovie inutili, da autostrade deserte e da zone industriali abbandonate, sono questi, e altri che non citiamo per brevità di discorso, i grandi risultati del TERZO GOVERNO non eletto dal popolo?

Se questo è il massimo che riuscite a fare lasciate perdere, fermatevi, continuate pure a fare quello che sembra sappiate fare meglio, riempirvi le tasche, ma per favore, smettetela di auto-approvarvi leggi che vanno contro il popolo e farle sembrare quello che non sono!

Un manipolo di nominati al governo, un altro manipolo di nominati alle camere, il resto dei nominati in Senato, tutti non eletti dai cittadini, si sono auto approvati il 74,3% per cento delle leggi emanate alla faccia della democrazia, alla faccia del confronto, alla faccia del rispetto che devono ai cittadini, e i media, con quasi tutte le TV e Giornali prostrati ai loro piedi, se li contendono in mille inutili e insulsi Talk Show con sempre meno ascolti, colpevoli tanto quanto loro, se non più di loro, continuano ad osannare l’uomo dal “Verbo” d’oro (e in effetti è un uomo dalle tante parole, in quanto a fatti però …..) facendo da imbonitori alle loro “Trovate” e silenziando le sempre più numerose proteste del popolo e di quei pochi parlamentari che affrontano con serietà e proprietà di linguaggio i problemi.

Ma non sembra anche a voi che ci sia molto di sbagliato in tutto ciò.

05 Fiducia

Voti di fiducia, per Renzi record assoluto: metà delle leggi ‘imposte’ al Parlamento

Il report di Openpolis: dal 1996 a oggi nessuno aveva fatto ricorso così tante volte al metodo per “blindare” i provvedimenti. Il premier al 52,73%, e balza al 74,3% escludendo le ratifiche di trattati. Secondo Monti (45,13%). I parlamentari insorgono: “Presidenzialismo di fatto”

Per leggere l’articolo sul sito de Il Fatto Quotidiano – Cliccare qui

Adesso che “La Fiducia” è diventata una consuetudine va tutto bene, e dimostrando la solita coerenza politica, ma soprattutto uno sviscerato amore per la democrazia Renzi batte ogni record e il suo governo fa approvare con il voto di fiducia il 74,3% delle proposte di legge, staccando notevolmente Monti che si ritrova così al secondo posto con un misero 45,13%.

02 Fiducia

PRESIDENZIALISMO DI FATTO E MORTE DELLA DEMOCRAZIA

Il TERZO governo non eletto dal popolo si fa le leggi su misura e ce le spaccia per interventi necessari a garantire la “Crescita”, andate a leggere i testi di queste leggi e poi vedrete se è presumibile che aumenti il tasso di crescita, si, forse, ma dei disoccupati, delle ditte che saranno costrette a chiudere e dei soliti noti, accompagnati dalle solite lobby che inneggiano al nuovo “Illuminato” premier che, come detto da Marchionne, “Lo abbiamo messo lì”.

Tre voti di fiducia solo per la legge di Stabilità.

Una LEGGE CHE ANDAVA DISCUSSA, nelle uniche sale dove la nostra costituzione prevede sia fatto , cioè Il Senato e la Camera, costituzione che tra l’altro si stanno affrettando a demolire. ( ovverosia costituzione ormai ex più bella del mondo, ma Benigni che fine ha fatto?)

Questo è lo studio realizzato dall’associazione Openpolis che ha elaborato i dati mettendo a confronto i numeri degli ultimi undici esecutivi.

La “fiducite” perenne del Governo Renzi, mai nessuno come lui

03 Fiducia

Una sola domanda … Dov’è andata a finire la sinistra che lottava al fianco dei cittadini? Fagocitata dal benessere e da comode, solide e vecchie poltrone?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...