Ambiente

Sblocca Italia è legge. Ok alla fiducia tra le proteste: “Prove generali di Dittatura”

Per 25 volte il governo ha posto la “fiducia” alle sue leggi …. Eliminato a monte ogni problema, ogni discussione, ogni parvenza di democrazia.

02 Sblocca Italia

Eliminata la legittima scelta dei cittadini, eliminato il diritto di voto per il senato, eliminato il diritto di voto alle Provincie, enti definiti inutili e aboliti, ma solo di nome, di fatto tutto è rimasto tale e quale, eliminata la possibilità di scelta per i deputati inserite a seconda dei “meriti” in liste calate dall’alto.

Ora, un governo, il terzo governo non scelto dal popolo, decide per il popolo e decide per la 25ma volta in pochi mesi di porre la fiducia al decreto “Rottama Italia”.

Lo Sblocca Italia è un manifesto sovversivo. Perché sovverte l’ordine delle cose. Perché mette davanti all’interesse collettivo quello delle multinazionali del petrolio e del gas, consegnando i codici di accesso per fare della bellezza italiana tramezzini da banchetto.

L’Italia. Baciata dalla storia e dalla geografia. Ma non dalla politica

Prove generali di dittatura

L’Italia è una repubblica parlamentare, ma il Parlamento italiano è esautorato, non serve più a nulla. Decide solo il governo con decreti legge imposti con la “fiducia”. Ieri è stata la 25esima sul decreto SfasciaItalia. Ieri ci sono state le prove generali di dittatura.

Lo Sblocca Italia è un decreto omnibus (incostituzionale) sul quale è stata posta l’ennesima fiducia (abuso che viola la Costituzione). Ci siamo opposti con i nostri interventi entrando nel merito dello scempio che faranno con lo “Sfascia Italia”, cementificazione del territorio, trivellazioni, inceneritori. Acqua Privatizzata, Trivellazioni, False Bonifiche, Malagestione del Territorio, Fonti Fossili, Grandi Opere Inutili e Azzardate.

06È vero ci siamo opposti con le mani sporche di petrolio ed alzandole in alto.
Li ho visti sfilare uno ad uno votando “si” a quel maledetto decreto, con gli occhi bassi e lo sguardo dimesso.
Solo qualcuno ha alzato gli occhi e mi ha ha rivolto parole del tipo:
“tu hai le mani sporche, io no!”
“fascista!”
“non sai cos’ è la democrazia”.

Alla fine il “prestanome” di Grasso, tale Calderoli, sì sempre lui, quello del Porcellum (incostituzionale), ha richiamato prima l’art. 289 del Codice penale con il quale si rischia una condanna fino a 10 anni e dopo ha deferito 9 di noi per i provvedimenti all’ufficio di presidenza!
Questi mezzi uomini e mezze donne presto dovranno spiegare a tutti i cittadini, ma anche ai loro parenti il loro “si”.
L’amarezza è tanta, ma vi assicuro che non molleremo di un millimetro.”

Vincenzo Santangelo, portavoce M5S al Senato

Per leggere tutto l’articolo “Prove generali di dittatura” – Cliccare qui

03

Da Il Fatto Quotidiano del 5 novembre 2014

I grillini ostacolano il voto di fiducia sul provvedimento. Mani sporche d’inchiostro, uno di loro si sdraia sul banco del governo. Calderoli: “Queste cose succedono in periodi non democratici”. Pd: “Nuovi fascisti”

Esplode la protesta dei 5 Stelle nell’aula del Senato contro il decreto Sblocca Italia, sul quale palazzo Madama era chiamato a votare la fiducia, che alla fine è stata ottenuta e il provvedimento del governo è diventato legge. Sergio Puglia si è sdraiato sui banchi del governo con le mani sporche di inchiostro, come fosse petrolio e viene richiamato all’ordine da Roberto Calderoli. Altri, sempre con le mani sporche d’inchiostro stanno impedendo ai senatori di votare sotto i banchi della presidenza. La seduta è stata sospesa. I 5 Stelli protestano contro il provvedimento ritenuto un regalo ai petrolieri sul fronte delle trivellazioni.04

Il senatore Malan di Forza Italia pur di votare ha scavalcato la balaustra che separa i banchi del governo. Il presidente di turno Calderoli ha gridato: “Queste cose succedevano in periodi non democratici, ne parleremo in Ufficio di presidenza”. Poi ha sospeso la seduta.

“Mani sporche di petrolio. Non saremo complici di questo disastro annunciato. #SfasciaItalia”. Così, con un tweet, la senatrice del M5S Paola Taverna sintetizza le ragioni della protesta.

La seduta è poi ripresa, ma i senatori M5s hanno continuato a sbloccare il passaggio dei colleghi verso le urne. Il presidente di turno Calderoli, rivolgendosi ai 5 stelle, ha ammonito: “Ritengo che la manifestazione sia stata eccessiva. Questo è un organo costituzionale, impedire l’esercizio di un ordine costituzionale, oltre ad essere contro il regolamento, è anche contro il codice penale”. Calderoli – vista la protesta – ha poi deciso di far rispondere i senatori alla chiama e di farli votare dal loro posto.

Anche il Pd usa Twitter per replicare: “Senatori M5s stanno cercando di impedire le operazioni di voto al #Senato Eccoli i nuovi fascisti”, scrive il senatore Stefano Esposito.

Alla fine l’aula ha dato il via libera definitivo al decreto Sblocca Italia, votando la fiducia posta dal governo. I voti favorevoli sono stati 157, i contrari 110 e nessun astenuto. Il dl scadeva l’11 novembre. Il decreto contiene norme che vanno dallo ‘sblocca cantieri‘ e dalla realizzazione dell’alta velocità Napoli-Bari e Palermo-Catania-Messina alla proroga delle concessioni autostradali, dagli incentivi per la banda larga a quelli per l’acquisto e l’affitto degli immobili, dalle risorse per gli ammortizzatori sociali a misure sugli inceneritori e sulle trivellazioni. E poi la misure cosiddetta per Genova che ‘sblocca’ le opere in zone colpite da calamità naturali anche se sottoposte a ricorso davanti al Tar.

05

Per leggere il primo l’articolo su Il Fatto Quotidiano – Cliccare qui

Per leggere il secondo l’articolo su Il Fatto Quotidiano – Cliccare qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...