Ambiente/Consumo di Suolo - Cementificazione

Rottama Italia – Informazione e Democrazia

Vogliamo un paese che guardi avanti, un paese che sappia distinguere tra cemento e futuro, e scelga il futuro, vogliamo un paese in cui chiamiamo sviluppo ciò che coincide con il bene di tutti, e non con l’interesse di pochi, un paese che cresca, e non un paese che divori se stesso.

01

Il decreto Sblocca-Italia è un terribile ritorno a un passato che speravamo di aver lasciato per sempre, un passato in cui “sviluppo” era uguale a “cemento”, in cui per “fare” era necessario violare la legge, o aggirarla, in cui i diritti fondamentali delle persone erano considerati ostacoli superabili, e non obiettivi da raggiungere.

La prima parte era stata pubblicata in questo articolo; Napolitano: L’attenzione non può non concentrarsi con la massima forza sulla tutela del territorio.

02

Capitolo 2 – Informazione e Democrazie

Questa è l’epoca delle larghe intese, anche in tema di informazione. È l’epoca della comunicazione –anche politica, anche economica- fatta di hashtag e tweet: molta forma e scarsa sostanza.

“Chiama le cose come le vedi, e al diavolo tutto il resto”, diceva Ernest Hemingway. Ecco perché è lecito chiedersi che cosa succede se nel misurare il valore di qualcosa prevale la visibilità, al posto dell’evidenza.

Succede che all’evidenza si sostituisce un “brodo” di incertezza e chiacchiere che consola tutti e ammorba noi cittadini, spingendoci (frenandoci) nell’inazione.

È per questo che ci siamo abituati a realtà incredibili: il modo in cui trattiamo i migranti, la precarietà del lavoro, la devastazione del territorio.

Nel primo secolo dopo Cristo, Seneca scriveva a Lucilius: “Sarebbe una consolazione per la nostra debolezza e per i nostri beni se tutto andasse in rovina con la stessa lentezza con cui si produce, e invece l’incremento è graduale, la rovina precipitosa”.

Temo il giorno in cui qualcuno ci chiederà: ma voi dove eravate?

Perché un conto sono i servi del potere: stanno dalla parte giusta, ma solo temporaneamente, e sempre servi rimangono; spacciano incoerenza, che vuol dire non mantenere gli impegni, magari quelli per cui sei stato votato, per autocritica, che invece è ammettere onestamente di essersi sbagliati-. (Ma qui nessuno ammette gli errori, nessuno chiede scusa, nessuno pensa di dover dare spiegazioni rispetto a comportamenti incoerenti, negati fino a un attimo prima.)

E un conto siamo noi. Noi abbiamo bisogno di parole chiare, certe, non fumose.

Di prese di posizioni nette, ragionate, ragionevoli. Radicalità, non incertezza, non mediazione, non annacquamento. È questo il cuore dell’informazione indipendente, è questo il sale della democrazia: e l’una non può esistere senza l’altra.

L’informazione indipendente è un bene tutelato dal lavoro di chi se ne assume la responsabilità e dal controllo di chi ne usufruisce, a vantaggio della democrazia.

Il volume che state leggendo è un, raro, esempio di informazione indipendente, che ha ragione d’essere nelle azioni che genera.

Ogni contributo vale per sé, e al tempo stesso costituisce la voce di una composizione corale.

C’è voluto coraggio per pensarlo, scriverlo e pubblicarlo.

C’è voluto tempo per capire, spiegare (una vera rivoluzione, nell’epoca dei tweet).

Ma ci vorrà coraggio anche a leggerlo con attenzione e farne un manifesto di azione.

Pietro Raitano, Altreconomia

DECRETO SBLOCCA TRIVELLE

Sblocca Trivelle

Sblocca Trivelle

Per Scaricare il PDF del libro “Rottama Italia” dal sito di Altraeconomia – Cliccare qui

Per leggere il D.L. 133/2014 (decreto “sblocca-Italia”) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – Cliccate qui

Annunci

2 thoughts on “Rottama Italia – Informazione e Democrazia

  1. Pingback: Il diavolo nel comma: la Orte-Mestre – di Luca Martinelli | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

  2. Pingback: Lo Sblocca Inceneritori e non solo! | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...