Progetti di Finanza e Grandi Opere

E per Galan «malattia finita» L’ex doge verso la cella comune

Secondo i medici non ci sono più le condizioni perché resti nell’infermeria di Opera: può essere trattato come tutti

DOMANI GALAN ALLA PROVA DELL'AULA, APPELLO FI AI GARANTISTI

Dal sito del Gazzettino di Gianluca Amadori del 08 ottobre 2014

VENEZIA – L’ex presidente della Regione Veneto, Giancarlo Galan, rischia di proseguire la detenzione cautelare in una cella comune.
Nei giorni scorsi, a conclusione di una serie di accertamenti sanitari, è stato infatti dichiarato idoneo a rientrare nel normale circuito penitenziario.
Per il momento, a causa del sovraffollamento della struttura, la direzione del carcere di Opera, a Milano, ha comunque deciso di lasciare l’ex ministro ed ex presidente della Commissione cultura della Camera in una stanza singola del Centro sanitario nel quale si trova ricoverato fin dal momento dell’arresto, il 22 luglio scorso nell’ambito dell’inchiesta Mose.
Tra non molto, però, in vista dell’immimente processo – la Procura si appresta a chiedere per lui il rito immediato – Galan potrebbe essere avvicinato al Tribunale di Venezia.
I penitenziari più vicini sono quelli di Santa Maria Maggiore, a Venezia, oppure Padova o Treviso: non è da escludere che, dopo il trasferimento, l’ex Governatore del Veneto possa essere sistemato in una cella comune, considerato che i medici hanno concluso che non vi sono più pericoli connessi al suo stato di salute.

02

Per leggere l’articolo sul sito del Gazzettino – Cliccare qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...