Politichese e dintorni

L’Interrogazione e la documentazione che non c’è ma forse arriverà! – Parte 2

Nel riportare il documento salteremo i punti relativi alla Ciclabile di Via Bressan e alla sistemazione del piazzale, non ci siamo informati a sufficienza per poter esprimere opinioni obiettive e saltiamo direttamente al punto che meglio conosciamo, quello relativo alla rotonda realizzata a mezzo di un esproprio che non è costato nulla ai cittadini di Cassola.

img_20140719_160341-1

Continua la lettura da parte del sindaco Maroso dell’interrogazione  

…………. Si chiede pertanto al Sindaco di spiegare come faccia un Assessore a misconoscere e a nascondere ai membri del Consiglio comunale e alla comunità di Cassola le informazioni vere e la realtà dei fatti.

Si chiede di sapere come mai i lavori di cui sopra non vengono attuati con urgenza o non si provveda a completarne l’iter di definizione, forse per avere il pretesto di mettere in cattiva luce la precedente Amministrazione e per dare i meriti all’attuale? O per incapacità operative dell’attuale Assessore ai Lavori pubblici? Forse perché l’attuale Assessore non sapendo da dove partire e da dove iniziare sta perdendo tempo fermando le procedure anche di altri lavori per poi dire che nulla era a posto, nulla era in ordine? Si consegneranno in Consiglio Comunale gli atti amministrativi della precedente Amministrazione che dimostrano quanto affermato. “

Sindaco:

Voi capite bene che, di fronte a questi toni è difficile non fare una riflessione sul senso che può avere quella dichiarazione fatta dal capogruppo di una collaborazione/opposizione costruttiva, anche perché è stata smentita da altre dichiarazioni precedenti e successive con le quali si affermava che l’opposizione sarebbe stata pesante – virgola -, anzi pesantissima come ci hai dimostrato nei fatti. 

Una riflessione la voglio fare però sul metodo.

Tutte queste polemiche non sarebbero successe semplicemente se si fosse operato, come in un paese civile .. non è che non siamo in un paese civile ma, purtroppo, anche in altri paesi non si fa questo, ma dovrebbe essere fatto, se ci fosse stato un normale passaggio di consegne tra un’ Amministrazione e chi poi è chiamato ad amministrare.

Non dico feste per la vittoria dell’altra squadra o congratulazioni, ma almeno un riconoscimento.

Confesso che ci sono rimasto male quando nel primo Consiglio Comunale il Sindaco mi ha stretto la mano molto a fatica e l’ex Sindaco, il padre, l’ha anche ritirata per poi darla dicendo

“go proprio da farlo?”

Capite che questo non è collaborare e neanche opposizione costruttiva.

Se ci fosse stata una consegna come normalmente dovrebbe essere, basterebbe un giorno, il Sindaco si trova col Sindaco, l’ex col Sindaco nuovo, abbiamo fatto questo, questo e questo; stiamo facendo quest’ altro, dovremo fare, abbiamo in programma, ecc. ecc.

……. Saltiamo ancora qualche riga ……

Certo, l’Amministrazione precedente aveva cinque anni di tempo per farlo, bene l’avrebbe fatto a giugno 2014 e ci credo perché i soldi c’erano, non è come la palestra che è da vent’anni che aspetta e dicono “l’anno prossimo, l’anno prossimo”, quindi l’avrebbe fatto immagino.

Bastava che lo dicesse, non che dicesse che spostava il campo da beach volley tre giorni prima delle elezioni .. “E l’avremo fatto”, e io rendo merito a quello che era già in progetto, a me non interessa se lo facciamo noi o l’hanno preordinato gli altri, a me interessa che i cittadini abbiano quello che hanno chiesto.

Quindi, su questo ammetto è vero, è andata così, ma noi ci saremmo attivati autonomamente senza sapere che già era stato programmato, però era stato programmato, i soldi li abbiamo utilizzati per questo motivo.

……. Saltiamo ancora qualche riga ……

Certo sarebbe molto imbarazzante scoprire che noi non abbiamo dei documenti che l’Amministrazione precedente invece ha; quindi io credo che quello che abbiamo reperito negli uffici sia tutto, e adesso penso anche di potervelo mostrare.

Il secondo punto è quello relativo alla ciclabile di Via Bressan.

……. Saltiamo ancora qualche riga ……

Terzo, la rotonda .. l’intersezione Via Roma con Via De Gasperi con l’Ezzelina, anche qui potrei farvi la storia da dove è partita ma lasciamo perdere tutte le convenzioni che sono state fatte per abbattere quella casa, io mi riferisco a quello che è scritto qua “l’allargamento dell’incrocio è funzionale alla realizzazione della rotonda”.

Sotto ” .. ripetersi il tutto impostato funzionale e preordinato alla realizzazione della rotonda“.

Il che vuoi dire che tutto quello che è stato fatto non avrebbe senso, sarebbe insensato se questa rotonda non fosse possibile farla.

Ora perché una rotonda si faccia, ma anche un marciapiede, in provinciale c’è l’obbligo dell’autorizzazione della Provincia, di Viabilità, per averlo minimo si deve chiedere un parere.

Questo parere non è mai stato chiesto.

Non è mai stato chiesto, anzi.. sono scorretto se dico così.., è stato chiesto nel luglio del 2014 da noi mostrando quel progetto che era stato steso dal geometra Buggin e allegato ad una delibera. 

Ma sostanzialmente se volete ripercorrere i passi fondamentali di questa storia sono questi guardate: le tre convenzioni, Nussio con la prima, Nussio è la casa che fa angolo tra Via De Gasperi e l’Ezzelina che andava abbattuta per consentire l’allargamento della sede stradale e la costruzione della rotatoria.

Nella convenzione che è inserita nel quarto piano degli interventi si dice che si può abbattere la casa, prendere quello che serve dei 500 metri del lotto per allargare e fare la rotonda.

A dicembre 2013 .. questo è scritto in delibera, poi ve lo mostro se volete, dopo contatti verbali con la Provincia di Vicenza che diceva che lo spazio non era sufficiente si fa un passo indietro e si dice “bene non facciamo più la rotonda ma facciamo solo la semaforizzazione con la cessione bonaria, anziché di quello che basta per fare la rotonda di 128 metri quadri” “. per fare un impianto semaforico a sud, si chiede il parere della Provincia che arriva ed è favorevole, per cui a dicembre, il 27 dicembre 2013, delibera di Giunta, motivando in delibera la inadeguatezza della rotatoria per mancanza di spazio si incat’ica il geometra Buggin alla progettazione della semaforizzazione.

Questa viene fatta, nel frattempo, 7.076 euro ditta Torresan per l’abbattimento della casa, 846 per rimozione presa del gas metano, 2.537 geometra Buggin per lo studio sulla semaforizzazione, 1062 a Visentin per la rimozione e bonifica di cisterna di gasolio, 3.800 a Buggin, pratiche catastali, parcella spese notarili, poi 9.000 di rifacimento della recinzione abbattuta .. 25.000 euro insomma in tutto.

Allora, fatto questo progetto per fare solo la semaforizzazione, ripensamento aprile 2014, terza convenzione Nussio.

Si decide non di fare solo l’impianto semaforico ma di abbattere un po’ di più, prendere un po’ di più superficie, invece che 128, 227 metri quadri per fare la rotatoria di cui adesso vi mostrerò il disegno, e si salva capra e cavoli dicendo – dico io – però quando mi si dice .. “secondo l’Assessore la precedente Amministrazione avrebbe raggirato i residenti presentando una situazione in cui la rotonda non è mai stata realmente ipotizzata”.

Questo non è stato detto, che sia stata realmente ipotizzata e le carte lo dimostrano, è stata realmente ipotizzata. Questa affermazione della presa in giro evidentemente dimostra un po’ di coda di paglia, perché nessuno si è mai sognato di pensarlo assolutamente. C’è stata! In questa terza convenzione la delibera 81 del 23 aprile dice ” .. allora facciamo due stralci .. “, in questo senso dico si salva capra e cavoli, il primo stralcio è la semaforizzazione, il secondo sarà la rotatoria. Ma come si fa ad immaginare di fare tutto il procedimento, abbattimento, recinzione, casa, tutto finalizzato, preordinato, predisposto per la rotatoria e di questa rotatoria manco si chiede alla Provincia un parere.

Si chiede il parere alla Provincia, aprile 2014, sulla semaforizzazione, non sulla rotonda. 

Come dichiarato in TV …… IPOTIZZATO e BOZZA di PROGETTO, i cantieri si aprono su ipotesi e bozze?  

E allora andiamo a vedere qual era questa rotonda.

Questa è la terza ipotesi di rotonda, vedete, tra l’altro una rotonda .. un accesso carraio in rotonda a nord/est e un accesso carraio in rotonda a sud/est, un po’ strana, però a noi sembrava un po’ insufficiente questa rotonda.

Abbiamo fatto fare degli studi ad un tecnico che ha fatto degli studi sulla manovrabilità in rotonda dei camion, 16 metri e mezzo che è lo standard per la Provincia di valutare se ci sta o meno.

E questo è ciò che è venuto fuori: in tutte le manovre è nord/ovest, ovest/sud, non est/nord/est perché qui non entrano i camion, tutte le altre nord/sud, sud/nord .. sei sono insomma possibili.

Questa è una di quelle che voglio mostrarvi, uscendo da Via De Gasperi per scendere lungo l’Ezzelina.

Li ho mandati alla Provincia questi, vediamo cosa dicono perché, io dico, se è questo che mi dicono che sono sbagliati e invece ci sta, perfetto, quella rotonda ci sta. Ma questa rotonda mostra queste difficoltà, vedete, i camion con le ruote pestano il marciapiede – questo non è la pista è il marciapiede – sia in entrata in rotonda sia in uscita.

La stessa cosa avviene anche nelle altre possibilità. Solo la sud/nord mi pare sia esente da questo .. “o pesta poco.” Quindi, secondo noi, è molto difficile che questa rotonda sia sufficiente ma, al di là di questo, anche se lo fosse non ha nessun senso pensare di farla come secondo stralcio, se non si è chiesto il parere preventivo. 

Ecco perché dico “probabilmente non interessa“, però vi mostro anche questo, che non è poco interessante.

Allora qui si dice a proposito di una presa di posizione del comitato “No gassificatore”, proprio sulla rotatoria, sono frottole quelle che dice il comitato, dice ” .. il progetto di inserimento della rotonda, tramite un accordo con la Provincia di Vicenza la rotatoria pel1anto è rimasta in sospeso solo in attesa di un parere dell’Ente provinciale”.

Ma, ripeto, sarebbe piuttosto imbarazzante che ci fosse.

E poi 227 metri quadri secondo stralcio, quello che vi ho mostrato, che bastano per l’inserimento della rotonda secondo le dimensioni e le caratteristiche concordate con la Provincia, alla Provincia, geometra Magnabosco, quel file che mostra quella rotonda in cui secondo i nostri studi, diciamo il tecnico, il camion fa fatica a girare, o calpesta … l’abbiamo fornito noi a luglio perché non ce l’aveva, quindi è difficile anche poter esprimerci in questo senso.

Mi sembra piuttosto imbarazzante questa affermazione.

La Pasinato sostiene che l’interesse dell’operazione sarebbe prevalentemente a vantaggio del Comune e qui mi fermo.

Se vogliono fare una replica, o se non lo vogliono io posso anche ritenere chiuso qui questo punto. Capogruppo.

Notare le parti sottolineate in rosso

Notare le parti sottolineate in rosso

Consigliere Manocchi:

faccio una breve replica perché, appunto come lei stesso ha poc’anzi.. adesso anche illustrato, lei sta chiamando in causa delle persone che non ci sono e che non possono risponderle direttamente; quindi il motivo del rinvio era solo perché il confronto avvenisse con le persone in primis dirette interessate visto ..

Sindaco:

… come ha sempre fatto, un comunicato stampa ..

……. Saltiamo ancora qualche riga ……

Consigliere Manocchi:

Sul discorso della rotatoria, mi consenta Sindaco, però con il geometra Magnabosco abbiamo avuto più di qualche incontro qui in Comune a Cassola. Così come per la semaforizzazione che è stato chiesto un parere e poi arrivato, che era il primo stralcio.

Per il secondo stralcio, previo quanto abbiamo concordato con lo stesso Magnabosco qui in Comune a Cassola, non a caso, faccio solo ‘sto passaggio, la concessione edilizia rilasciata a .. , è stata fatta sulla base dello studio della rotatoria predisposta da Buggin, voi adesso avete mandato uno studio a Vicenza chiedendo il parere di uno studio che, come ha detto lei, è uno studio vostro, io non lo so chi l’ha fatto quello studio lì:

Sindaco:

è studio di Buggin, è progetto Buggin, sul progetto Buggin ha fatto con ” … “, quello che usano tutti gli ingegneri, la simulazione del percorso semplicemente, ma la rotatoria è quella progettata …

Consigliere Manocchi:

ma guardi che la rotatoria progettata da Buggin ai fini anche del rilascio della concessione edilizia … è quella che è stata vista con il geometra Magnabosco, poi siccome è un secondo stralcio ..

Sindaco:

… non l’ha vista ..

Consigliere Manocchi:

allora .. allora facciamo così, ecco io sto facendo delle affermazioni perché ero presente al motivo in più per confrontarsi col diretto interessato, che probabilmente ha avuto e sicuramente ha avuto anche altri incontri, io rispondo per quello che posso dire, perché con il geometra Magnabosco quel progetto di rotatoria lo abbiamo discusso in più occasioni anche e non solo, si stava valutando non tanto il problema della rotatoria se ci stava o non ci stava, ma sull’ opportunità di collocare una rotatoria a ridosso di un passaggio pedonale a nord e di un semaforo a sud che poteva creare .. causa rallentamento .. Ecco quindi ..

Sindaco:

questo è un altro discorso completamente, non c’è nulla di scritto.

Consigliere Manocchi:

questo è un altro discorso .. ma scusi, cioè prima di passare agli atti formali io credo che un confronto preventivo poi con gli enti si faccia, non è che si vada avanti con una progettazione rischiando di buttar via soldi e tempo, chiedendo un parere che non c’è, prima di presentarlo .. come è stato fatto con la semaforizzazione è stato fatto ..

Sindaco:

… qui è scritto “è rimasto in sospeso solo in attesa del parere dell’Ente provinciale arrivato a metà aprile”, le risulta? …. Questo era scritto ..

Consigliere Manocchi:

… della semaforizzazione?

Sindaco:

no, della rotatoria, questo è il discorso, questo è scritto. ” .. Del progetto di inserimento della rotatoria tramite un accordo con la Provincia di Vicenza – a me risulta appunto che Magnabosco era un po’ scettico -; la rotatoria pertanto è rimasta in sospeso solo in attesa di un parere dell’Ente provinciale arrivato a metà aprile, la rotonda secondo le dimensioni e le caratteristiche concordate con la Provincia”. Non è vero, i documenti sono questi, ripeto sarebbe grave e imbarazzante che ce ne fossero degli altri.

Consigliere Manocchi:

ma allora quando io le ho detto che il motivo del rinvio, e qua credo ci torniamo, è dovuto al fatto che c’era una promessa di portare dei documenti, è scritto nell’interrogazione che ci sarebbero stati i documenti, i documenti se ci sono è bene che vengano portati. Questo era il motivo del rinvio. Siccome il diretto interessato non c’è mi è stato chiesto cortesemente di poterla ridiscutere, io adesso ho fatto questo intervento ..

Sindaco:

il pubblico per piacere.

Consigliere Manocchi:

ho fatto questo intervento perché mi sembrava anche corretto nei suoi riguardi vista l’illustrazione dire, però ci ritorneremo più che volentieri, state tranquilli, ci ritorneremo con la documentazione perché ..

Sindaco:

la ringrazio.

Consigliere Manocchi:

la riproporremo proprio .. adesso l’unica cosa da fare, concordo .. la riproporremo, credo che sia la cosa migliore ma proprio per non lasciare adito a dubbi o interpretazioni che poi vanno a ingenerare ….

Sindaco:

io rimango dell’idea Consigliere Manocchi, che come fui criticato all’esordio quando parlai di Amministrazione monocentrica e policentrica, anche una minoranza deve essere policentrica, un capogruppo dovrebbe essere in grado di farsi dare la documentazione e in assenza di due su cinque portala…

Applausi

Consigliere Manocchi:

certo ..

Sindaco:

per piacere non è un teatro questo.

Consigliere Manocchi:

allora, affermazione la sua discutibile, nel senso che, voglio dire, io credo che se ho un argomento che ho piacere discuterlo personalmente, visto che non è di vitale importanza averlo discusso oggi o in occasione del prossimo Consiglio .. , credo non ci sia stato nulla di male poterlo ridiscutere con chi aveva il piacere di discuterlo.

Non è una questione dei documenti o non documenti, perché i documenti io li ho visti, ci sono … 

E come mai non sono in Comune?

Sindaco:

andava discusso senza questa interrogazione con questi toni, assolutamente, se continuate così secondo me vi date la zappa sui piedi.

Consigliere Manocchi:

no, non è una questione di continuare così, ripeto il rispetto deve esserci da entrambe le parti (ma va?) perché certe affermazioni se non fossero state fatte probabilmente non avrebbero scaturito ….

Sindaco:

le pare che io una volta abbia mancato di rispetto a qualcuno, io, una volta?

Consigliere Manocchi:

Sindaco le pare che io abbia mai mancato di rispetto ..

Sindaco:

no …

Consigliere Manocchi:

ecco, quindi è per quello che dico .. insomma in un rapporto .. mi sembra che anche il confronto nelle Commissioni sia stato più che civile e così come stasera ..

Sindaco:

sì con lei sì, chiudiamo qui ..

Consigliere Manocchi:

chiudiamo qui e la ripresenteremo …

Sindaco:

.. .la ringrazio. Passiamo al punto 10 ..

Riuscirem0 mai a vedere questo benedetto confronto in consiglio Comunale?

Saremo costretti a leggere ancora e ancora e ancora comunicati stampa sui quotidiani, sia cartacei che on-line o in salotti televisivi?

Ci auguriamo proprio di no, ci auguriamo che questa, come altre questioni in sospeso, possano venir discusse in maniera civile e obiettiva dalle parti in un pubblico consenso, e magari la prossima volta sarà anche attivo il collegamento in streaming. 

Di seguito il link all’intero documento – Deliberazione di Consiglio Comunale n. 61 del 08/09/2014.

Risposta alla interrogazione presentata dai consigliere Pasinato Antonio e altri del gruppo consiliare ” Silvia per te – Cassola per il futuro ” sulle affermazioni del Vicesindaco – Assessore ai Lavori Pubblici al termine della seduta del 23 luglio 2014 ( prot. 8339 del 06.08.2014) potete leggerlo o scaricarlo al seguente link.

Scarica o leggi il Documento

Annunci

One thought on “L’Interrogazione e la documentazione che non c’è ma forse arriverà! – Parte 2

  1. Pingback: La Rotonda OGM fa ancora parlare e discutere. | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...