Comune di Cassola

Altra carne al fuoco per il prossimo consiglio comunale?

Oggetto della contesa la bretella Cassola – Bassano per la quale l’ex sindaco in campagna elettorale aveva dichiarato che “Grazie alle amicizie dei Pasinato abbiamo portato a casa i soldi” ora i fatti dimostrano che potrebbe trattarsi soltanto dell’ennesimo caso di “Annuncite”. 

02 - Bretella Cassola-Bassano

E’ inutile che la decaduta (60% abbondante a 40% scarso) sindachessa lanci i suoi strali dalle pagine dei giornali, poco tempo fa aveva dichiarato, che i soldi erano disponibili, la bretella già appaltabile, anzi sarebbe partita subito dopo la Tangenziale di Vicenza. 
In un articolo, pubblicato su Bassano net, dal titolo “Silvia per te”  dichiarava ….. Per realizzarla siamo riusciti a portare a casa 40 milioni di euro, grazie ai rapporti personali e di amicizia con le istituzioni romane che governano su questi progetti ……. 

Visto che sono già a casa ……. 

cortesemente ci dite in quale cassetto si trovano?

Mentre in campagna elettorale veniva diffuso un video in cui la bretella era un altro “Obiettivo Raggiunto” Come la rotonda?

Purtroppo per noi queste sono solo dichiarazioni fatte in campagna elettorale, e si sa bene come certi politici colgano l’occasione per far credere agli Italiani anche che gli Asini Volano, d’altra parte non sarebbe la prima volta che cogliamo in fallo la decaduta sindachessa, uno dei molti casi, il più ridicolo è accaduto giusto in campagna elettorale, quando lei, sempre dalle pagine dei giornali, sfidava i cittadini di Cassola a telefonare alle imprese interessate all’Acquapork e il giorno dopo una di queste imprese fece pubblicare la notizia che si era ritirata da oltre un anno.

Anche l’ex senatore, non è nuovo a certe uscite pre-elettorali, anzi, lui le bugie le declamava anche quando non era in campagna elettorale dallo scranno del comune, come quando accusò ingiustamente dei cittadini di Cassola dando sfoggio di una notevole fantasia inventando di sana pianta fatti inesistenti.

Il giorno dopo fece distribuire un volantino con la rettifica a quanto aveva dichiarato, ma sembra che lo stesso volantino non sia stato consegnato agli organi di stampa come quello in cui lanciava le accuse, ma solo a pochi intimi.

Tutto ciò è stato già documentato e, data la presenza di vari giornalisti (autorizzati) in sala, su richiesta potrebbe essere ancora disponibile sia l’audio che alcuni spezzoni in video.

Per cui bando alle ciance, di BUFALE ultimamente ne abbiamo sentite e viste anche troppe, non ultima quella sulle intercettazioni a Renzi.

Avevano dichiarato che la loro sarebbe stata una opposizione costruttiva, allora invece di continuare sulla strada dei regnanti offesi provino, per una volta, a prendere la strada della collaborazione, ma forse è chiedere troppo, forse ora a qualcuno interessa di più il rifacimento del manto stradale del Raccordo Anulare a Roma che la bretella Cassola – Bassano.

Annunci

3 thoughts on “Altra carne al fuoco per il prossimo consiglio comunale?

  1. Pingback: Bassano net: I fatti, ma sono di più i misfatti di certi commentatori | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

  2. Pingback: Silvia Pasinato da fattiva collaborazione passa, tanto per cambiare, a insulti gratuiti e malevoli offese | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

  3. Pingback: Maroso: Un incapace sotto tre punti di vista, Operativo, Tecnico e Politico. | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...