Politichese e dintorni

Spending Review = Eliminazione dei Controlli, immunità per i nominati e Stretta sui Magistrati!

I non eletti si preparano per le prossime elezioni e spianano la strada ai loro avvocati per eventuali futuri processi?

Strana coincidenza, in tempi di scandali, con le procure che scoperchiano ad ogni passo abissi di fango e di malaffare. Ci si affretta a cancellare proprio gli organismi di garanzia che vigilano sulla effettiva applicazione delle norme di legge e come compensazione si vota l’immunità per una delle categorie spesso presenti sui banchi dei tribunali “I consiglieri regionali”

La scusa?

In tempo di crisi dobbiamo reperire tutte le risorse, lasciando intatte le auto di servizio, gli stipendi d’oro e rimborsi milionari di varia natura e si eliminano le figure che controllano il regolare svolgimento degli appalti pubblici, si taglia sulle intercettazioni e sulle forze dell’ordine, si arriverà all’assurdo che nessun politico potrà più essere inquisito? Così potranno agire e fare come meglio credono, se nessuno controlla addio scandali, manette e patrie galere.

Genova, la spending review del Comune taglia le Authority su appalti e qualità

I tre membri “eliminati” scrivono al sindaco Doria: “L’esigenza di ridurre le spese e gli sprechi nella Pubblica amministrazione colpisce gli strumenti di garanzia che ne garantiscono il buon andamento”. Replica di Genova Servizi: “Siamo in un momento di grave difficoltà e anche quei 70mila euro sono insostenibili”

Per leggere l’articolo sul sito de Il Fatto Quotidiano Cliccare qui

02

Riforme, immunità per i senatori nominati. La maggioranza si approva lo scudo

Palazzo Madama mantiene lo scudo per i parlamentari della nuova camera dei non eletti. Il Movimento 5 stelle e il Carroccio non partecipano al dibattito e il provvedimento passa dopo due ore di dibattito. La relatrice Pd e i capigruppo dem e Fi hanno difeso la decisione: “Istituto voluto dai padri costituenti”. Renzi: “Si cambia davvero”

Per leggere l’articolo sul sito de Il Fatto Quotidiano – Cliccare qui

01

Giustizia, il magistrato sbaglia?

Lo Stato è obbligato a rivalersi se la negligenza è grave

Teoricamente sarebbe giusto, chi sbaglia paga! Ma in Italia le leggi lasciano molto spazio alle interpretazioni, saremo più certi di una giustizia uguale per tutti?

Il ministero di via Arenula ha pubblicato sul proprio sito le linee guida della riforma della responsabilità dei giudici: previsto anche l’incremento della soglia fino al 50% dello stipendio del magistrato, ma non sarà possibile rivalersi direttamente contro il giudice. Resta ferma l’assenza di limite in caso di dolo

Per leggere l’articolo sul sito de Il Fatto Quotidiano – Cliccare qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...