Comune di Cassola/Progetti di Finanza e Grandi Opere

UN DISASTRO ANNUNCIATO – Parte 5 di 10 – La Salute, l’ambiente e la qualità della vita.

Continuiamo la pubblicazione, a stralci, del fascicolo dal profetico titolo “UN DISASTRO ANNUNCIATO” che alcuni volonterosi cittadini di Cassola fecero pubblicare e diffondere in paese nel 2003.

La Salute - 02

La perdita dell’abitazione, oltre che della terra, da parte di numerose famiglie, che per lo più sono le stesse che già trent’anni or sono sono state sacrificate per la costruzione della tangenziale est della SS. 47 (superstrada), provocherà drammi familiari gravissimi: persone che hanno speso una vita per costruirsi una abitazione dignitosa, vedranno in un solo istante vanificati tutti i loro sacrifici e si ritroveranno praticamente sul lastrico.

 

Le belle parole dei politici, che promettono un risarcimento reale dei beni espropriati, sono chiacchiere illusorie e malvagie nell’intento di frenare la protesta sacrosanta di tanta popolazione! La legge sugli espropri configura uno scenario ben diverso e catastrofico!!!

 

Gravissimi i disagi per coloro che abitano nelle vicinanze dell’autostrada, perché, oltre al danno della perdita dei terreni devono subire, per primi e in forma più seria d’ogni altro, gli effetti devastanti dell’inquinamento atmosferico e acustico (ne sanno qualcosa coloro che a San Zeno vivono nei pressi della superstrada, in via Lughi -Vespucci -Grande).

La Salute - 01 

Disagi notevoli in gran parte del Comune per le difficili condizioni di traffico che rischieremo di avere un po’ ovunque, con i conseguenti pericoli per l’incolumità delle persone

.

Tasso di inquinamento atmosferico e acustico preoccupanti sull’intero territorio (in modo particolare a S. Zeno ma anche a Cassola, a causa delle normali condizioni di vento, per il sommarsi degli effetti negativi del traffico autostradale con quelli del traffico indotto dal casello d’ingresso e di quello della nuova tangenziale di Bassano.

 

Non ci dicono niente in proposito le difficoltà di Padova, Vicenza e soprattutto Mestre, che stanno tentando di correre ai ripari chiudendo i centri urbani al traffico automobilistico? A noi non sarà più possibile impedire il passaggio degli automezzi sul nostro territorio!

 

Questo problema non può essere trascurato, dopo l’esperienza della discarica che sta ponendo seri interrogativi per i tristi eventi registrati in questi anni nelle vie adiacenti! Il nostro Sindaco invece ha avuto il coraggio di affermare pubblicamente che quest’opera “innalzerà la qualità della vita” e deve essere fatta, perché “troppi sono i morti delle strade”.

 

Dati i presupposti, non facciamo commenti!

 

Logo - 01

Nel prossimo articolo:

Cassola, un comune da svendere?

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...