Comune di Cassola/Progetti di Finanza e Grandi Opere

UN DISASTRO ANNUNCIATO – Parte 4 di 10 – Servi dell’autostrada.

Continuiamo la pubblicazione, a stralci, del fascicolo dal profetico titolo “UN DISASTRO ANNUNCIATO” che alcuni volonterosi cittadini di Cassola fecero pubblicare e diffondere in paese nel 2003.

Servi dell’autostrada, prigionieri del traffico.

 Servi dell'Autostrada - 02

Tre sono gli aspetti principali di carattere viabilistico, legati al tracciato autostradale, che condizioneranno in modo pesante e permanente la realtà del territorio comunale:

  1. L’eliminazione dell’attuale tangenziale di Bassano,
  2. Il casello autostradale di San Zeno,
  3. Il nuovo asse stradale Trento-Venezia.

Questi tre fattori comporteranno numerose conseguenze negative che sono, alcune, dimostrabili fin d’ora, altre, estremamente probabili e dettate dalla logica.

A tale proposito, facciamo rilevare che una serie di varianti sulla viabilità, inserite di recente nel piano regolatore comunale, sembrano fatte apposta per servire la nuova autostrada e dimostrano come il nostro Sindaco e l’attuale maggioranza fossero da tempo ben consapevoli di quanto stava accadendo.

Ricadono all’interno del territorio comunale tutte le alternative di viabilità principale e secondaria per l’immissione in autostrada e per la ridistribuzione del traffico locale.

Area di SAN GIUSEPPE

Tutto il traffico di Bassano est “da” e “per” l’autostrada graviterà verso via Montello, o direttamente verso il casello di San Zeno, lungo Viale S. Giuseppe, via Ca’ Baroncello, via Portile, via Monte Pertica, via Monte Asolone e via Kennedy.

La variante già approvata, che prevede una nuova strada dalla SS.47 allo svincolo superstradale di Via Montello, partendo dalla “Fiat”, sottopassando le due ferrovie, transitando su Via Col Beretta e attraversando Via Monte Pertica vicino al campo da calcio, sarà la nuova circonvallazione di Bassano per tutto il tratto sud-est.

Questa bretella diventerà un asse viario d’estrema importanza, perché dovrà supportare

  1. tutto il traffico dalla SS. 47 verso Trento, Romano pedemontana alta, e viceversa;
  2. buona parte del traffico est-ovest di tangenziale;
  3. il traffico pesante per l’autostrada dalla SS. 47 verso sud e viceversa;
  4. il traffico per l’autostrada di Bassano sud-est;

Ne deriva:

  1. strada inadeguata alla mole di traffico (sarà a due sole corsie).
  2. incrocio pericoloso con Via Monte Pertica che è l’asse viario nord-sud più importante per il collegamento con San Zeno e Cassola.
  3. intersezione con la pista ciclabile di servizio alla scuoia media e agli impianti sportivi attuali e futuri.
  4. troppo a ridosso della scuola media e del campo da calcio e atletica.
  5. troppo a ridosso di edifici abitativi e produttivi.

Area di SAN ZENO:

Servi dell'Autostrada - 05

Il paese nei prossimi dieci anni è destinato a mutare radicalmente fisionomia, martoriato eia un traffico oggi sconosciuto e inimmaginabile. Il casello autostradale di San Zeno, infatti, si colloca in corrispondenza del più importante nodo viario della pedemontana, su cui convergono tre direttrici di traffico:

  1. tutto il traffico in entrata e uscita dall’autostrada verso la SS. 47 per Rosà, Cittadella, S. Giorgio in Bosco e oltre, che si riverserà nel paese con inserimento a pettine per via Crocerone e via Asiago, per raggiungere il casello attraverso via Concato e il sotto passo alla ferrovia recentemente inserito in P.R.G.
  2. tutto il traffico dell’autostrada da est e da ovest verso la Valsugana e verso i paesi dell’alta Pedemontana, e viceversa.tutto il traffico proveniente da Rossano e paesi più a sud verso l’autostrada e verso la Valsugana, e viceversa.

Le perplessità sono molte e preoccupanti. Eccone alcune:

Servi dell'Autostrada - 06

Lo svincolo fantasma.

Nel progetto preliminare redatto dalla Società Pedemontana Veneta si nota che, curiosamente, tra i 9 caselli di questa autostrada, il casello di San Zeno è l’unico non collegato alla viabilità locale esistente o prevista.

Collocato a sbarramento dell’attuale superstrada a sud della ferrovia di San Zeno, è preceduto da una rotonda di srnistamento che non presenta alcun riferimento cartografico ai mappali su cui insiste, ma che lascia intravedere una possibile ubicazione su via Bressan. Poiché tale ipotesi appare evidentemente irrealizzabile, vista la densità abitativa della zona interessata, ecco, al punto seguente, la probabile soluzione.

La bretella invisibile.

Servi dell'Autostrada - 04Osservate, sulla mappa del Comune, la direttrice che partendo dal nuovo sottopasso del cimitero giunge alla S.P. Ezzelina all’altezza della nuova rotonda progettata in Via Nardi, attraversando via del Rosario e l’attuale superstrada. Noterete che essa non incontra ostacoli abitativi. Per caso è lungo questa direttrice che il Sindaco e l’attuale Amministrazione comunale intendono realizzare il collegamento con l’autostrada? La rotonda di svincolo in tal modo cadrebbe dentro all’attuale superstrada, a nord di via Bressan e a sud di via Vespucci: una nuova beffa per coloro che sono stati calpestati una prima volta con la superstrada e ora verrebbero definitivamente massacrati con questo nuovo intervento!

La chiusura del passaggio a livello di via Bressan.

S. Zeno resta definitivamente strangolata: alle due ferrovie e alla superstrada si aggiunge a sud l’autostrada, a nord la nuova circonvallazione di Bassano, a ovest il nuovo sotto passo per via Asiago con il collegamento alla nuova circonvallazione e con il taglio ovest-est fino alla Ezzelina. É evidente ormai che la viabilità interna è completamente asservita alla viabilità di svincolo.

L’incrocio da “Nico”.

Appesantito dal traffico interno e da quello per l’autostrada proveniente da Via Crocerone e Via Asiago, oltre che altamente pericoloso diventa anche difficilmente governabile.

Non ci si venga a dire che sarà possibile regolare o indirizzare i flussi perché tutti sappiamo come ogni automobilista si leghi alle soluzioni più impensate per risparmiare due o tre minuti.

Via Concato.

Diventa estremamente pericolosa all’altezza della palestra, della scuola elementare e del cimitero!

Area di CASSOLA

Chi pensa che il centro di Cassola sia poco interessato al problema, non si illuda:

Tutto il traffico “da” e “per” Trento continuerà a passare lungo via Rossano e via Grande, con l’aggravante che dovremo assorbire anche il traffico che attualmente continua verso Rosà per inserirsi nella superstrada dallo svincolo della statale 47.

Siamo infatti convinti che ben pochi tra quelli che si recano da Mestre a Trento, o da Trento a Mestre, sceglieranno di entrare/uscire dai caselli di San Zeno e Casoni, pagando il relativo pedaggio, per non averne alcun beneficio pratico: le esperienze della AZ7 e della A31 lo dimostrano.

Tutto il traffico da Rossano e paesi a sud (Tombolo, Galliera, ecc.) verso il casello autostradale di San Zeno per l’ovest o anche verso il casello di Casoni per l’est, oltre che alle citate via Rossano e via Grande, causeranno un notevole aumento di traffico anche lungo via Roma, via Bodi-Baroni, via Marini.

L’immissione, la percorrenza e l’attraversamento di via Grande e via Rossano, già oggi difficoltosi nelle ore di punta, diverranno problematici ed estremamente pericolosi per pedoni e ciclisti.

L’aumento del traffico veicolare. anche solo dei mezzi leggeri (si suppone che i mezzi pesanti vengano dirottati su via Giovanni XXIII e via Marini), in via Roma e in piazza creerà problemi di intasamento del centro oltre che pericoli per l’incolumità delle persone

 

Logo - 01

 

Nel prossimo articolo

La Salute, l’ambiente e la qualità della vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...