Comune di Cassola/Progetti di Finanza e Grandi Opere

UN DISASTRO ANNUNCIATO – Parte 1 di 10

Continuiamo la pubblicazione, a stralci, del fascicolo dal profetico titolo “UN DISASTRO ANNUNCIATO” che alcuni volonterosi cittadini di Cassola fecero pubblicare e diffondere in paese nel 2003

 Copertina

Nella pubblicazione erano stati riportati dati, planimetrie, possibili tragitti e soprattutto le conseguenze che saremmo stati costretti a subire, ora, ad anni di distanza sarebbe facile, molto facile dire con voce squillante VE LO AVEVAMO DETTO, ma purtroppo non risolverebbe il problema, a parte alcune variazioni del tracciato, infatti, tutto quanto è stato scritto si è avverato, facciamone tesoro e la prossima volta, anche se il problema non riguarda direttamente il nostro “orticello” non voltiamo la testa dall’altra parte, e partecipiamo tutti attivamente per difendere il nostro territorio.

Oggi riguarda il tuo vicino, e se domani toccasse anche a te?

 

Disastro Annunciato - 03

Quanto illustrato in questo fascicolo interessa l’intera popolazione del comune di Cassola, non solamente i malcapitati che abitano in prossimità del tracciato previsto per la nascente “Superstrada Pedemontana Veneta” anche se la loro particolare situazione richiederebbe attenzione e sostegno da parte dell’intera comunità.

Senza voler fare gli uccelli del malaugurio, invitiamo ogni cittadino di Cassola a conservare questo documento, con l’ultimo articolo pubblicheremo l’intero PDF  (Noi lo abbiamo fatto!) come testimonianza duratura di scelte e fatti che cambieranno in modo radicale e definitivo il tessuto territoriale del nostro comune, peggiorandone notevolmente le già precarie condizioni di vivibilità.

Soprattutto invitiamo i giovani a riflettere su ciò che sta per accadere e, se ne rilevano l’importanza, ad attivarsi in massa, perché la partita che si sta giocando oggi riguarda soprattutto il loro futuro e quello dei loro figli.

ALCUNE RIFLESSIONI

Disastro Annunciato

Disastro Annunciato

Purtroppo all’epoca l’appello è stato disatteso, probabilmente nessuno pensava al disastro che questa strada, ed oggi è sotto gli occhi di tutti, avrebbe portato al nostro territorio, fortunatamente la popolazione di Cassola e dei paesi limitrofi ha risposto diversamente al nostro appello per contrastare la realizzazione del Gassificatore a Cassola, ed i risultati, nonostante le pesanti opposizioni, ci sono stati, rammentiamolo per il futuro, e tenete sempre presente che la diffusione delle informazioni, la loro condivisione ed un civile, ma forte e numeroso dissenso fanno paura, fanno paura a chi cerca di far passare inosservate o come se fossero innocui certi insediamenti industriali, o anche semplici strade a traffico intenso.

Il tempo del cemento, purtroppo è finito, occorre rendersi conto che non è cementificando, costruendo nuove case o nuovi capannoni, o Dio non voglia, con altre “Grandi Opere Pubbliche” che si risolveranno i problemi del paese.

Case e capannoni liberi ce ne sono a iosa, i prezzi calano e nonostante ciò le vendite sono sempre di meno, possibile sia così difficile da capire?

La nostra terra non è infinita, ed è già diventata incredibilmente poca, investiamo si, ma per il territorio e non per la sua definitiva distruzione.

02

Sul prossimo articolo:

Servirebbe una strada che unisce, ci danno una strada che divide

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...