Comune di Cassola

Basta Frottole, disse. la rotatoria si può fare.

Basta Frottole, disse, la rotatoria si può fare.

Vediamo se è vero!

 

Basta Frottole

Pensavamo che la questione fosse finita, ma qualcuno vuole avere l’ultima parola e allora andiamo a pubblicare anche i documenti che dimostrano come la rotonda, non solo sia, al momento, irrealizzabile ma come per la suddetta rotonda non sia mai stato neanche richiesto il parere a Vi.abilità.

Al giornalista è stato dichiarato che la rotonda è prevista, anche se in una fase successiva. Cioè quando le condizioni lo permetteranno, si guarda bene dal dire al giornalista del Gazzettino che le condizioni a cui si accenna sono principalmente due, e nello specifico sono: 

  • demolizione degli edifici che si affacciano sull’incrocio a Via Roma

  • e la mancanza del benestare di Vi.abilità per conto della Regione Veneto in quanto MAI RICHIESTO!!!!!

Questo è esattamente quanto si legge nella delibera di Giunta Comunale n.81 il 23-4-14 a Cassola.

Ora non vogliamo fare di nuovo la Cronologia  completa e dettagliata di quanto è accaduto, ma andiamo soltanto a rammentare e integrare quanto già scritto con altra documentazione a prova del fatto che dalle carte si evince che la “Rotonda” non è mai stata nei pensieri della ex Amministrazione di Cassola e ora, probabilmente, mai sarà realizzata.

Delibera n.28 del 7-2-13

Nessun accenno ad una ipotetica rotonda, all’ultima pagina degli allegati un disegno di cui non si specifica l’origine, senza nessuna firma o tabella esplicativa che ci propone una rotonda all’incirca come quella prospettata sul giornale Liberamente Cassola, cioè realizzata sfruttando i 500mq. dell’esproprio oggetto della convenzione allegata, le cui condizioni “economiche”, sono illuminanti nel far capire come i 500 mq. di terreno non siano piovuti “Gratuitamete” dal cielo come dichiara ai giornali, ma hanno avuto un costo, che non è diminuito come il terreno di oltre il 50% cioè da 500 a 227 mq. ma è rimasto invariato.

  • Per leggere e o scaricare la delibera n.28 del 7-2-13 completa di allegati – Cliccare qui

E queste sono le condizioni economiche a conferma della “Gratuità” dell’operazione che troverete nei dettagli in delibera.

03 - Impegni di Spesa

Successivamente viene pubblicata la

Determinazione n.16/DL del 6-2-14 nella quale, in sintesi, ci informano che:

  • L’Esproprio passa da 500mq. a soli 128mq.
  • Si comunica che le condizioni, allo stato di fatto, impediscono la realizzazione della rotatoria, in accordo con i tecnici di Vi.abilità si presume con comunicazioni fatte a voce.
  • Ancora Vi.abilità comunica con nota prot. 15221 del 20-12-13 il suo parere favorevole alla semaforizzazione dell’incrocio per il miglioramento dei percorsi pedonali.
  • Viene conferito incarico al geom. Muggin della redazione delle tavole di progetto.
  • Per leggere o scaricare la Determinazione 16DL del 06-02-14 – Cliccare qui

Anche in questo caso la memoria deve aver perso colpi, dimenticano nella delibera di citare la lettera spedita dall’Amministrazione di Cassola a Vi.abilità, nella quale si fa richiesta di:

  • Miglioramento incrocio Ezzelina Via De Gasperi Via Grande mediante demolizione fabbricato, demolizione e ricostruzione recinzioni, realizzazioni di marciapiedi, aiuole e semaforizzazione incrocio;

  • Realizzazione di attraversamento pedonale Via Cà Petofi;

  • Mantenimento attuale semaforizzazione in Via Balbi in funzione solamente pedonale;

E la rotonda? Dov’è la richiesta per la realizzazione di una rotonda?

Come mai non avete incluso negli allegati quel bel disegno di rotonda che avete inserito nella delibera n.28 del 7-2-13 e invece avete spedito dei disegni che prevedono la sola semaforizzazione degli incroci e la realizzazione di passaggi pedonali?

  • Per leggere o scaricare la lettera del 23-10-2013 prot. 010902 spedita dall’Amministrazione di Cassola a Vi.abilità –  Cliccare qui

  • Per leggere o scaricare gli allegati alla lettera del 23-10-2013 prot. 010902 spediti dall’Amministrazione di Cassola a Vi.abilità –  Cliccare qui

  • E infatti nelle risposte di Vi.abilità non esiste cenno a delle rotonde da realizzare lungo l’Ezzelina, ma solo ad attraversamenti pedonali e semaforizzazioni.
  • Per leggere o scaricare la prima risposta di Vi.abilità all’Amministrazione Comunale di Cassola del 05-11-2013 prot. 13354  – Cliccare qui

  • Per leggere o scaricare la seconda risposta di Vi.abilità all’Amministrazione Comunale di Cassola del 20-12-2013 prot. 15221  – Cliccare qui

E attenzione, non viene concessa nessuna autorizzazione, ma solamente espresso parere favorevole, mentre da quanto ci è dato sapere i lavori, almeno su uno degli incroci interessato, sono già stati avviati.

Pertanto a questo punto è di tutta evidenza che con Vi.abilità nessuno mai, neanche lentamente ha accennato a qualsivoglia rotonda, ma solamente ad attraversamenti per mettere in sicurezza il FLUSSO PEDONALE.

Pochi giorni dopo la Determinazione 16DL la Giunta Comunale si riunisce di nuovo e partorisce la Delibera n. 31 del 14-2-14 nella quale, sommariamente, si stabilisce che:

  • E’ stata redatta un’ulteriore integrazione alla convenzione con i privati nella quale è prevista la cessione di circa 128 mq. per la sistemazione e l’allargamento verso sud-ovest dell’incrocio;
  • Che al momento, anche in contraddittorio con i tecnici di Vi.abilità, si stabilisce che le condizioni non permettono la realizzazione di una rotatoria di adeguate dimensioni;
  • Che nell’immediato si procederà con l’allargamento stradale e la sistemazione dei percorsi pedonali;
  • Che per quanto riguarda la semaforizzazione dell’incrocio si procederà unicamente con la prima fase attuando il solo attraversamento pedonale a sud.
  • Per leggere e o scaricare la delibera n.31 del 14-02-14 – Cliccare qui

Questo è quanto, nessuna evidenza del contraddittorio, mentre nelle richieste del comune la rotatoria non è neanche menzionata!

E poco dopo viene pubblicato un pomposo comunicato stampa che termina con la frase “Anche questo obiettivo è stato raggiunto”.

  •  Per vedere il comunicato stampa – Cliccare qui , e guardate con attenzione il disegno a destra.

Ma andiamo avanti e passiamo all’ultima delibera (almeno per quanto ne sappiamo)

Precisamente la delibera n.81 del 23 aprile 2014

E ancora una volta si cambiano le carte in tavola, infatti:

  • Si sottoscrive l’ennesima convenzione, sempre con lo stesso privato, e si passa a 227 mq. di terreno espropriato, lasciando immutate le prime condizioni economiche, quelle con i 500 mq. specificando che questi metri servono alla realizzazione di un percorso pedonale protetto.
  • Si insiste che il miglioramento della viabilità è inteso per i soli FLUSSI PEDONALI;
  • Si attesta che i lavori potranno essere iniziati solo dopo l’autorizzazione di Vi.abilità;
  • Si rimanda a successivo intervento la realizzazione della sembrerebbe inesistente rotonda;  

Ma non è importante solo quello che si legge in delibera, ma anche quello che non ha detto al giornalista

  • dalle carte non risulta abbia mai chiesto a Vi.abilità un parere su questa rotonda;
  • per realizzare la rotonda, adesso occorrerà procedere alla demolizione degli edifici che si affacciano sull’Ezzelina dal lato di Via Roma.

Infatti in delibera si legge:

2° Fase: Realizzazione di una rotatoria tramite la demolizione di parte di fabbricato in Via Roma;

La rotatoria non si può fare, al contrario di quanto afferma la decaduta sindachessa, perché si dovrà procedere con l’esproprio e la demolizione di parte degli edifici in Via Roma e non è mai stato chiesto un parere a Vi.abilità.

La rotonda, da quanto si legge sui documenti, non è mai stata neanche lontanamente prevista, salvo nei comunicati stampa e in fasi successive irrealizzabili dati gli spazi rimasti.

Concludiamo con i disegni più rappresentativi del caso, il primo, quello del comunicato stampa, Obiettivo Raggiunto il secondo con la proposta pubblicata su Liberamente Cassola e l’effettiva fattibilità della rotonda così come poteva essere di fatto realizzata.

OBIETTIVO RAGGIUNTO

OBIETTIVO RAGGIUNTO

 

Ipotesi di realizzazione pubblicata su Liberamente Cassola

Ipotesi di realizzazione pubblicata su Liberamente Cassola

 

E tanto per dire, nel disegno OBIETTIVO RAGGIUNTO, oltre all’evidenza degli edifici da demolire sul lato di Via Roma, la pista ciclabile è sul lato sbagliato della strada, considerando il fatto che nel vicino comune di Rossano Veneto la ciclabile è già esistente ed è sul lato opposto.

Ma è probabile che su quel lato  ci sia qualche impedimento “Logistico” che ne impedisce il collegamento all’esistente di Rossano e costringerà i ciclisti ed i pedoni che tanto avreste voluto salvaguardare a pericolosi attraversamenti.

Di questa rotonda ne avevamo già parlato ai seguenti articoli: 

Lo strano caso della Rotonda “OGM” – Parte 1 – Per rileggere l’articolo  – Cliccare qui

Lo Strano caso della rotonda OGM – Parte 2 – Per rileggere l’articolo – Cliccare qui

Lo strano caso della rotonda OGM – Parte 3 – Per rileggere l’articolo – Cliccare qui

Tutti i dati sono stati ricavati da documenti “pubblici” ma potremmo aver commesso errori di trascrizione o altro, per cui, come sempre se ravvisate qualche inesattezza, lacuna, errore, siete gentilmente invitati a farcelo notare tramite la nostra mail, provvederemo, se necessario, alla eventuale correzione non appena possibile.

 

Annunci

One thought on “Basta Frottole, disse. la rotatoria si può fare.

  1. Pingback: La Rotonda OGM fa ancora parlare e discutere. | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...