Aggiornamenti dal fronte/Comune di Cassola

“Nel paese della menzogna la verità è una malattia”

Bisogna imparare dai maestri!
Bisogna imparare da persone competenti!
Bisogna imparare dalle persone che non si improvvisano amministratori!

O forse è meglio di NO!

18 - Bugie

Qualcuno la chiama “Macchina del Fango” altri le chiamano “Panzane” c’è chi le definisce “Frottole” i nostri politici, (generico) non tutti chiaramente, solo quelli già abituati, quelli furbi, quelli competenti, quelli esperti, quelli che hanno gli agganci giusti, quelli che hanno le conoscenze che servono, o quelli che ricevono favori dagli amici di famiglia, le chiamano “lecite esternazioni da campagna elettorale”, e a volte quando “Mentono” come ad esempio nel corso di un consiglio comunale (senza contradditorio) li chiamano “discorsi politici” ma sostanzialmente sono solamente “Menzogne” coperte da immunità politica, è forse questo quello che i cittadini chiedono a chi poi dovrà amministrarli? 

Era già difficile credere a certe affermazioni in periodi normali, pensate veramente che dovremmo farlo adesso, quando la “Menzogna” viene sdoganata in nome e per conto di una semplice campagna elettorale?

Noi, non siamo abituati a nasconderci dietro lettere anonime di fantomatici comitati di genitori, o dietro poteri forti che non ci hanno mai sostenuto, e tanto meno dietro nomi di fantasia per diffondere la verità, abbiamo sempre dimostrato, con documenti d’appoggio e con i fatti, quanto abbiamo affermato nel tempo, non hanno mai avuto la possibilità di smentirci, ed è per questo motivo che ora andremo a vedere alcuni, ma non tutti, i motivi per cui siamo molto restii a credere a certe affermazioni, lo faremo con fatti, (come sempre) e non solamente a parole, vediamo la correttezza di certe dichiarazioni che, il più delle volte, secodo noi, servono solamente a gettare fumo negli occhi degli ascoltatori, in chi li guarda in TV o a chi li legge su quotidiani e in rete.

Ma qual è l’antefatto, e perché stiamo scrivendo questo ennesimo articolo dedicato alle “Menzogne”?

La molla è stata l’ennesima “esternazione elettorale” tramutatasi, a nostro modesto avviso, in un enorme autogol dell’amministrazione uscente, pubblicata al link successivo La Pasinato accusa Maroso di incompetenza dimostrando quanto non sia lui l’incompetenete, ma ….

Letto? …… Vedete come è semplice, molto semplice travisare le dichiarazioni dell’uno per girarle a favore dell’altro, il problema è sempre lo stesso, la diffusione dell’informazione, giusta o sbagliata che sia, se non correttamente veicolata induce i più a credere, senza porsi domande a chi rappresenta le istituzioni,  ma questa volta molte persone erano attente e subito hanno fatto constatare che l’errore era dell’amministratrice uscente, in buona fede? Non in buona fede? Non lo sappiamo e non ci interessa, certamente la fretta e la voglia di “Demolire” l’avversario (politico) hanno giocato un ruolo importante.

Com’è ancora possibile credere in chi …….

Io non ne ero a conoscenza  …… Del Gassificatore (Ma la sera della presentazione in biblioteca c’erano Carabinieri, Polizia e Digos, i loro comandanti avranno avuto una visione?);

E’ la normale prassi ….. Quando il 13 giugno, quello della delibera, seminascosto agli occhi dei più, c’era un reparto antisommossa in completa tenuta da scontro (casco, scudi, manganelli) appositamente chiamato da Bologna, per controllare gli inermi e pacifici cittadini.

Gli avvocati (Barel e Malvestio) devono ancora predisporre la delibera …… Se non la proponevamo noi, simile a quella del comune di Loria, probabilmente la staremmo ancora aspettando;

Lo hanno fatto a mia insaputa …… Invio del curriculum alla lista Monti (Scajola insegna?)

Non era stata messa al corrente? ….. 8 maggio – Sosteniamo il passaggio a Nord della SPV, il giorno dopo Vernizzi dichiara, l’amministrazione di Cassola approva ed è d’accordo per spostarla a sud di altri 15-20 metri;

Sono interessate all’Acquapark tre ditte  (ndr tra cui il consorzio edile API di Vicenza) “Se non ci credete telefonate pure” ….. il consorzio edile Api di Vicenza ha fatto sapere di non essere interessato all’Aquapark da un anno e mezzo;

Miotti non è in lista ma ci sostiene ….. Smentita anche questa pochi giorni dopo;

Abbiamo fatto pagare il Vivaldi al Comitato perché la domanda era stata fatta da l’Eco delle Terre che è politicamente impegnato ……. La domanda era stata redatta, e firmata da Egidio Bizzotto a nome del nostro Comitato;

Il pozzo di Rossano è secco  ……. (questa è una diceria) …… Ma le relazioni dell’ATO Brenta, (richieste e consegnate ad un membro della maggioranza a seguito di questa diceria) affermano il contrario;

Egidio Bizzotto si agita tanto per il Gassificatore perché ha personali mire politiche ….. Infatti non è nemmeno in lista;

Battocchio non è in lista ma ci sostiene ……. Smentita anche questa pochi giorni dopo;

Perchè non mettiamo in piedi un sistema per chiarire quello che è successo? ………. Dissero loro in una pubblica assemblea sul Gassificatore …… Ma quando gli è stato detto di metterlo in piedi hanno risposto che non sono Magistrati;

Sostenevano il Comitato, ma non parteciparono alla “Cattolicissima” fiaccolata con don Albino Bizzotto, molto meglio far venire la “Veggente” allo stadio;

La Cosbau è fallita perché non ha incassato i soldi della ricostruzione in Abruzzo ….. Il Senato della Repubblica ed il curatore fallimentare certificano che la Cosbau era messa male da molto tempo prima;

Abbiamo avuto migliaia di firme a sostegno della mia ricandidatura …… ma la raccolta firme è rimasta negli armadi;

Abbiamo avuto moltissime firme che chiedevano lo spostamento del campo da Beach Volley …… ma nessuno le ha viste, mentre quelle della petizione dei giocatori sono state ignorate, come le oltre 6.400 firme (consegnate a chi di competenza) raccolte dal comitato;

L’amministrazione di Cassola si impegenerà per non far realizzare il Gassificatore …… ma quando il comitato espone i manifesti per una pubblica assemblea i vigili di Cassola, anche nottetempo, elevano multe a iosa;

Non aumenteremo le tasse ….. A maggio del 2013 hanno raddoppiato l’aliquota IRPEF

 

Estratti dalla Campagna elettorale 2009

  • Divieto di insediamento di attività produttive dannose per l’ambiente (uno per tutti, il Frantumatore in mezzo alle case) ma questo è uno dei punti anche dell’attuale campagna elettorale;
  • Delocalizzazione dell’eco centro:
  • Creazione della figura del vigile Ecologico:
  • Realizzazione del progetto della nuova palestra;
  • Sistemazione della palestra di Cassola;
  • Manutenzione e miglioramento delle strutture esistenti (solo la pista di atletica);

 

Alcune delle cose fatte, che non avevano nulla a che fare con il programma:

Spostamento del campo da beach Volley, questo non era in programma, ma lo stanno facendo anche se la delibera di giunta è arrivata dopo l’inizio dei lavori e solo perché era stato segnalato l’inizio (forse abusivo) dei lavori;

Sono stati tenuti con cura, con molta cura, alcuni campi da calcio, saranno mica quelli annaffiati, sembra, con acqua potabile in difformità a quanto possono fare i cittadini di Cassola nei loro giardini.

E queste non sono tutte, ma ci vorrebbe ben altro spazio per poterle scrivere!

L’unica cosa che è stata fatta, presente nel programma 2009, oltre alla cementificazione e asfaltatura del paese, o meglio, che “Altri” hanno provato a fare è:

Attuazione di una politica per il recupero energetico attraverso la selezione dei materiali e la creazione di impianti ad alta tecnologia per la trasformazione dei rifiuti.

 

Dateci una ragione, una sola per convincerci a credere in quello che dicono!

Adesso leggiamo un programma composto da duecento e più punti, ma se non sono riusciti a portare a compimento i pochi punti del precedente programma, pensano veramente che i cittadini abbocchino nuovamente a questo programma faraonico?

È come la piscina, faraonica e miseramente fallita, ridotta ad un’incompiuta, realismus, diceva un vecchio professore, ed il programma di Vivere Cassola sarà anche di pochi punti, ma sono tutti realizzabili attraverso l’impegno, la coerenza, la costanza, la trasparenza e all’onestà intellettuale delle persone.

Annunci

6 thoughts on ““Nel paese della menzogna la verità è una malattia”

  1. Pingback: Il Balle-ttino ovvero Complotto a Cassola. | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

  2. Pingback: Allarme Rosso a Cassola ….. ovvero Perdonate loro perché non sanno quello che scrivono! | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

  3. Pingback: E’ vero! Non abbiamo mai chiesto il permesso alla Provincia, con loro solo incontri informali. | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

  4. Pingback: Silvia Pasinato da fattiva collaborazione passa, tanto per cambiare, a insulti gratuiti e malevoli offese | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

  5. Pingback: Maroso: Un incapace sotto tre punti di vista, Operativo, Tecnico e Politico. | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

  6. Pingback: Anche come cittadina semplice la Pasinato non ci fa mancare un’altra delle sue letterine | No gassificatore di rifiuti pericolosi e non a Cassola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...