Politichese e dintorni

Napolitano: “Valori Incancellabili” ma nel frattempo cancellano la costituzione

Attacco alla Costituzione: 25 aprile e Resistenza, il ricordo dei comunisti veneti

02

Vogliamo ricordare che dalla Resistenza, dai grandi scioperi del marzo 1943 e 1944, dal sacrificio di tanti partigiani è nata la nostra Costituzione.

Napolitano dichiara: “Valori Incancellabili” ma nel frattempo cancellano la costituzione.

E Renzi …. Twitta “Grazie ai ribelli di allora”
Queste definizioni, buttate li a caso, sono veramente bizzarre, chi difende i territori (vedi i comitati NO TAV) vengono definiti “Terroristi” innalzando il livello di guardia all’ennesima potenza, mentre i “Partigiani” vengono declassati a semplici ribelli, paragonandoli di fatto a qualsiasi persona che si “ribella” all’autorità costituita.
Guardi che “La Resistenza” è stata, è, e lo sarà per sempre “Combattere per la libertà” quella libertà che è stata pagata con vite, sangue e sacrifici di migliaia di persone e che voi, ora, volete cancellare con un colpo di spugna nel nome e per conto del potere delle lobby.

03

Di Redazione VicenzaPiù – 24 aprile 2014

Partito dei Comunisti Italiani, Federazione regionale veneta
Vogliamo ricordare quello che ci ha insegnato chi ha combattuto e ha liberato il nostro paese dalla barbarie nazifascista: il diritto alla ribellione contro una dittatura feroce e spietata. Vogliamo ricordare che dalla Resistenza, dai grandi scioperi del marzo 1943 e 1944, dal sacrificio di tanti partigiani è nata la nostra Costituzione.

La stessa Costituzione che, oggi, viene attaccata e stravolta da pseudo riforme volute da personaggi mediocri e ambigui.

Personaggi che sono gli stessi (o molto simili) a quelli dei quali scriveva Enrico Berlinguer trent’anni fa.

Oggi vogliono modificare la Costituzione dicendo di volerla “modernizzare”. Non è vero! Vogliono semplicemente cancellarla per consolidare il loro potere oligarchico e ripristinare quei privilegi che la Costituzione ripudia.

Ogni giorno dobbiamo ancora combattere per riaffermare che la Costituzione non può essere cambiata ma deve essere finalmente attuata.

Dobbiamo farlo unendo le forze di chi ancora crede nei principi e nei valori che furono di chi combatté il regime fascista e che sono alla base dei diritti sanciti dalla nostra bellissima Costituzione.

Di seguito le parole di Enrico Berlinguer: estratto dalla prefazione dei discorsi parlamentari di Palmiro Togliatti – aprile 1984

“Attraverso alcune delle «riforme» di cui si sente oggi parlare si punta a piegare le istituzioni, e perciò anche il parlamento, al calcolo di assicurare una stabilità e una durata a governi che non riescono a garantirsele per capacità e forza politica propria.

Ecco la sostanza e la rilevanza politica e istituzionale della «questione morale» che noi comunisti abbiamo posto con tanta decisione. Anche la irrisolta questione morale ha dato luogo non solo a quella che, con un eufemismo non privo di ipocrisia, viene chiamata la Costituzione materiale, cioè quel complesso di usi e abusi che contraddicono la Costituzione scritta, ma ha aperto anche la strada al formarsi e al dilagare di poteri occulti eversivi – la mafia, la camorra, la P2che hanno inquinato e condizionato tuttora i poteri costituiti e legittimi fino a minare concretamente l’esistenza stessa della nostra Repubblica.

Di fronte a questo stato di cose, di fronte a tali e tanti guasti che hanno una precisa radice politica, non si può pensare di conferire nuovo prestigio, efficienza e pienezza democratica alle istituzioni con l’introduzione di congegni e meccanismi tecnici di dubbia democraticità o con accorgimenti che romperebbero formalmente l’equilibrio, la distinzione e l’autonomia (voluti e garantiti dalla Costituzione) tra Legislativo, Esecutivo e Giudiziario, e accentuerebbero il prepotere dei partiti sulle istituzioni”.

04

Link alla fonte dell’articolo:
25 Aprile

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...