Vivere Cassola

Ai cittadini di Cassola e ad ogni persona che desidera Vivere Bene nel nostro territorio

Buongiorno, desidero illustrarVi il nostro programma per

Vivere Bene a Cassola.

cartolina_news_0

Vi aspettiamo per uno spritz e per conoscerci di persona:

Martedi 8 Aprile:

presso la sala consiliare del comune di Cassola dalle ore 18.30 alle ore 20.00.

Mercoledi 9 Aprile:

presso il Centro Diurno Anziani a San Giuseppe dalle ore 18.30 alle ore 20.00.

A noi piace Vivere, Vivere Cassola, Vivere Bene.  E a Voi?

 

COSA DESIDERIAMO FARE PER CASSOLA IN BREVE E A BREVE

I primi passi da compiere sono tre azioni di ascolto, principio primo di una buona amministrazione.

– Parlare alla gente, presentando realisticamente la situazione del comune, sia dal punto di vista delle criticità da risolvere, sia dal punto di vista della situazione “risorse disponibili” (bilancio). Tutto questo allo scopo, soprattutto di ascoltare le opinioni e le attese/desideri dei cittadini.

– Incontrare il personale amministrativo per individuare insieme una linea di collaborazione sincera e proficua, valorizzando le competenze e le capacità di ognuno, condividendo fortemente l’idea che amministrazione e personale hanno la loro ragion d’essere nel servizio reso ai cittadini e nell’interesse generale.

– Incontrare i rappresentanti di tutte le associazioni e gruppi sociali (alpini, donatori, protezione civile Caritas, gruppi sportivi e associazioni di categoria …) per avere il polso della situazione e conoscere idee, bisogni, attese.

OPERE PUBBLICHE

Noi pensiamo alle opere più urgenti, e fra queste, faremo decidere, frazione per frazione, quali sono ritenute prioritarie.
Senza fare una graduatoria (sarà compito dei cittadini, compatibilmente con le risorse finanziarie) pensiamo ad alcune opere, fra le tante necessarie o utili:
• sottopasso di San Zeno
• palestra scuola media
• messa a norma di tutti gli edifici pubblici a partire da quelli utilizzati dai bambini e ragazzi
• pista ciclabile che unisca i tre centri, in particolare la messa in sicurezza di via Grande
• accorpamento dell’asilo nido
• i nodi della viabilità (alcune rotonde importanti)
• un nuovo spazio ricreativo-sportivo a Cassola
• manutenzione straordinaria delle tre palestre (tetto della palestra di Cassola)

LE CRITICITA’

Acquapark: recuperando tutto il recuperabile, ma pensando anche a una diversa destinazione d’uso del manufatto, vista la situazione economico sociale

Gassificatore

Superstrada Valsugana e SPV (sono in atto gli espropri proprio in questi giorni)

Discarica GIE

Ci sono problemi ancora aperti, ci sono ferite mai chiuse.

Sono storie di poca trasparenza, alcune risolte solo con la ribellione/partecipazione dei cittadini segnati da tali vicende. Sono storie lunghe da raccontare, ma questa non è la sede giusta.

Nella nostra azione amministrativa dovremo affrontare i problemi creati dall’attuale situazione economica e che hanno toccato famiglie e imprese, artigianali e commerciali. Il rischio è quello di non avere risorse sufficienti per sostenere chi è in difficoltà, o per attuare programmi di sviluppo o opere pubbliche. Solo l’analisi approfondita della situazione economico finanziaria del Comune ci permetterà di sapere se è come sia possibile attenuare la morsa delle imposte e delle tasse. E’ la prima operazione concreta da portare avanti, appena trovate le risorse.

Un vero progetto, per dirsi tale, non può limitarsi a gestire l’emergenza, ma dovrebbe saper dare alla gente anche speranze per il futuro, prospettive di crescita; un’amministrazione che si rispetti dovrebbe orientare, sostenere, incoraggiare, coinvolgendo le realtà sociali ed economiche, le parrocchie, le associazioni, attivando nuove aggregazioni (quartieri), stimolando la partecipazione, dando esempio di trasparenza e disponibilità, e rinunciando ad alcuni privilegi.

E’ questa una sfida che accettiamo, a partire dal primo giorno dopo l’elezione, se saremo chiamati ad assumere questo impegnativo compito.

Star bene a Cassola significa innanzi tutto

VIVERE IL COMUNE
– (Trasparenza – Partecipazione) cioè far sentire i cassolesi non sudditi ma “cittadini” consapevoli dei propri doveri senza però costringerli a vivere come un regalo ciò che invece spetta loro come un diritto.

VIVERE IL NUOVO
– inteso come innovazione culturale (la rete, strumento di partecipazione), degli stili di vita (nuovo modello di raccolta differenziata, che assicura un risparmio economico per le famiglie) ma soprattutto tecnologica; (Internet veloce per tutti)

VIVERE LA VITA
– promuovendo interventi per migliorare la qualità di vita attraverso la tutela della salute e dell’ambiente, e sviluppando il senso di comunità (“vivere insieme” cioè potenziare la rete di inclusione sociale con una particolare attenzione ad anziani, malati, disabili valorizzando l’impegno delle associazioni di volontariato e delle parrocchie)

VIVERE IL TERRITORIO
– con una pianificazione urbanistica intelligente, senza ulteriore consumo del suolo, dando priorità alle opere pubbliche più urgenti e tentando di mitigare gli effetti di una antica concezione dell’espansione urbanistica miope e assai poco previdente.

VIVERE IL DOMANI
– investendo nella istruzione, nella cultura, nello sport. Siamo convinti che la “svolta epocale” passi attraverso questi tre valori, perchè solo in una educazione integrata (scuola, famiglia, amministrazione, parrocchie, associazioni) delle nuove generazioni il domani potrà essere radicalmente migliore.

cartello

Link al sito della lista Civica – Vivere Cassola

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...