Comune di Cassola/Un po di storia

Ancora Cassola – Un nostro vecchio articolo, Correva sempre l’anno 1995

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/08522

presentata da POZZA TASCA ELISA in data 14 03 1995

 

02
Ai Ministri del lavori pubblici e dell’ambiente.
Per sapere – premesso che: il territorio di Cassola (Vi) ha subìto negli anni pesanti ripercussioni ambientali a causa di devastanti attività estrattive e di gestioni urbanistiche molto discutibili; oltre a ciò si sono attivate discariche di rifiuti speciali in zona di ricarica delle risorgive e ad altissima vulnerabilità, considerato che da tale fascia pedemontana veneta si alimenta una delle falde acquifere più grandi d’Europa; è stata rilasciata dalla Regione Veneto una autorizzazione all’apertura di una nuova enorme cava a ridosso del centro abitato in spregio alle normative vigenti in materia di fasce di rispetto, impatto ambientale e senza tener conto nell’istruttoria delle effettive condizioni tecnico-giuridiche intervenute dopo la pronuncia del Consiglio di Stato n. 194 del 1993; la frazione di Cassola capoluogo, dove ricadrebbe la nuova cava, è stata già interessata da una devastante attività estrattiva ed un ulteriore intervento muterebbe completamente l’assetto urbanistico e territoriale; lo strumento urbanistico vigente, prevede, immediatamente, a valle (50-60 ml) insediamenti residenziali e zone destinate al terziario e tutta la zona è già densamente edificata, trovandosi il centro abitato a 100 ml. dalle zone di escavazione; i colpevoli silenzi di enti e amministrazione comunale, che pur conoscendo la gravità della situazione non hanno prodotto seri atti di opposizione ed informazione preferendo far credere che autorizzando la Ferruzzi-Gie all’apertura di una discarica di rifiuti speciali, in cui sono confluiti “prodotti di varia specie” da tutta la nazione, si sarebbe scongiurato definitivamente il pericolo di apertura di nuove cave non ponendo in essere adeguate opposizioni agli atti amministrativi illegittimi e viziati di illogicità e di contraddittorietà; per tutti i motivi espressi l’istruttoria regionale doveva essere contraria al rilascio dell’autorizzazione -:
Quali misure i ministri interrogati intendano assumere per garantire il rispetto delle normative vigenti nel territorio di Cassola e per svolgere una appropriata indagine su tutta la vicenda anche con riferimento alla discarica Ferruzzi-Gie. (4-08522)

03

Annunci

3 thoughts on “Ancora Cassola – Un nostro vecchio articolo, Correva sempre l’anno 1995

  1. Forse è il momento che ognuno di noi inizi ad essere protagonista di un cambiamento. Nel nostro piccolo diffondiamo la realtà dei fatti e cerchiamo di sensibilizzare più persone possibili.

  2. Fa piacere vedere una lettera del 1995; Sono passati 17 anni e ancora continuiamo con gli stessi interregoatori, insediamenti industriali pericolosi a meno di 100m dalle case e vicini a pozzi, supestrade e autostrade che tagliano i paesi, cattedrali di cemento come l’acquapark; Non sembra cambiato molto da allora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...